Grazie ai volontari dell’ACLI Campi Flegrei riapre il Parco Vanvitelliano del Fusaro.

0
429

Si comunica che la Società Centro Ittico Campano S.p.A. ha disposto la riapertura al pubblico del Complesso Vanvitelliano del Fusaro, realizzando gli interventi di messa in sicurezza e di bonifica del giardino borbonico anche grazie alla fondamentale e disinteressata collaborazione offerta all’indomani della chiusura temporanea del sito dai volontari dell’Associazione “ACLI Campi Flegrei” in collaborazione con le Associazioni “PHLEGRAEUS” e “FALCO – protezione civile”.

<<A costoro – dichiara il Commissario del Centro Ittico Campano S.p.A., Dott. Domenico Oriani –  la Società rivolge, anche a nome dell’Amministrazione comunale, il più vivo apprezzamento per la disponibilità, il severo impegno, lo spirito di abnegazione dimostrati anche in questa circostanza per valorizzare e rendere fruibile un sito monumentale del territorio flegreo di ineguagliabile valore>>.

I lavori continueranno anche nei prossimi giorni, affinchè, dopo il prezioso intervento di questi giorni, si possa godere di un Parco sempre più curato ed in sicurezza per i potenziali fruitori.

<<E’ per noi un grande piacere aver contribuito a riconsegnare ai cittadini un sito di grande importanza sociale e culturale per il nostro Comune – afferma Pino Di Maio, portavoce locale delle Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani; così come abbiamo contribuito a ripulire il mese scorso l’area adiacente il sito archeologico conosciuto come “Grotte dell’Acqua del Fusaro” e vista, inoltre, la recente nostra bonifica ed apertura al pubblico del Parco della Quarantena, abbiamo dimostrato che nell’essere propositivi e seri negli impegni presi, è possibile, attraverso il supporto del Terzo Settore ed il coinvolgimento di tanti cittadini e diverse professionalità e realtà imprenditoriali locali, dare risposte concrete ai tanti bisogni ed emergenze che un Comune, come quello di Bacoli, si ritrova a vivere>>.

LASCIA UN COMMENTO