Liceo Umberto, continuano le proteste dopo il crollo di calcinacci in aula. Intervengono i Vigili del Fuoco. Il preside: non ci sono più rischi, effettuati gli interventi necessari.

0
105

Non si placa la protesta degli studenti del Liceo Umberto I, uno dei più prestigiosi di Napoli, dove nella mattinata di martedì si è verificato il crollo di materiale proveniente dalla controsoffittatura di un’aula al primo piano, crollo che per fortuna non ha procurato danni a persone o cose.

Nella giornata di mercoledì gli studenti hanno disertato le aule manifestando davanti alla Provincia, soggetto responsabile degli interventi di manutenzione scolastica, mentre i Vigili del Fuoco effettuavano i lavori di messa in sicurezza, spicconando le zone a rischio sia all’esterno sia all’esterno della struttura scolastica di Piazza Amendola.

La maggior parte degli studenti è rientrata regolarmente in aula per riprendere le lezioni giovedì nonostante ci siano ancora delle proteste da parte di studenti che ritengono la scuola non sicura, nonostante gli interventi effettuati dai Vigili del Fuoco, che hanno inoltre effettuato ulteriori controlli nella giornata di giovedì.

Il Dirigente Scolastico Ennio Ferrara ha dal canto suo rassicurato sia gli studenti sia i genitori sull’avvenuta effettuazione dei lavori di messa in sicurezza dell’istituto, attestati anche dalla Provincia, ed ha ribadito che non sussistono rischi di nuovi crolli.

LASCIA UN COMMENTO