Progetto Andreuccio da Perugia, passeggiate letterarie nella Napoli angioina.

0
103

image descriptionIl 18  novembre il Forum Universale delle Culture ha dato il via alle “passeggiate letterarie” del progetto didattico Andreuccio da Perugia, nato dalla collaborazione tra l’Istituto Statale “Campo del Moricino” di Napoli e l’Associazione Culturale SMARTLeT.

L’evento ha lo scopo di avvicinare i ragazzi alla storia letteraria del territorio attraverso i luoghi letterari della città di Napoli che rappresentano una concreta esperienza di crescita culturale e identitaria.

Il primo percorso studiato (8-30 ottobre) ha visto un gruppo di studenti della Scuola Secondaria di I grado “Corradino di Svevia” (CdM),  insieme ai docenti e agli esperti SmartLet, contestualizzare dal punto di vista storico-musicale la Napoli e l’Italia trecentesche di Giovanni Boccaccio.

La seconda e la terza fase (6-30 novembre e 3-5 dicembre) prevedono invece una serie di lezioni multimediali, passeggiate virtuali e sul campo.

Il 3 dicembre, poi, gli studenti saranno guide d’eccezione della comunità scolastica e cittadina d’appartenenza per la passeggiata letteraria “Andreuccio da Perugia: la storia”. Il progetto prevede infatti tre percorsi didattici preparatori e una passeggiata letteraria aperta alla comunità scolastica e a quanti vorranno partecipare.

L’obiettivo è non solo far sì che i ragazzi riconoscano nella città di oggi i luoghi storici della Napoli angioina, città cosmopolita e centro culturale di primaria importanza, attraverso le disavventure del giovane Andreuccio (G. Boccaccio, Decameron, II, 5), ma anche quello di generare un focus di discussione sul binomio letteratura e territorio.

L’Istituto “Campo del Moricino”, da sempre molto attivo sul territorio, vanta numerose iniziative che mirano a sensibilizzare gli studenti e ad avvicinarli alla storia letteraria dei luoghi in cui vivono ogni giorno. SMARTLeT è invece una giovane associazione culturale nata nel febbraio 2014 dall’idea di un gruppo di dottorandi dell’Università “L’Orientale” di Napoli. Obiettivo principale dell’Associazione è divulgare la letteratura fuori dalle aule accademiche e applicare ai saperi e alla conoscenza le nuove tecnologie e i nuovi media. Dalla virtuosa collaborazione tra questi due mondi è nato un articolato progetto strutturato in tre diverse fasi.

Venerdì 5 dicembre 2014 alle 15 nell’aula conferenze “Corradino di Svevia” della Scuola Secondaria di I grado in Piazza S. Eligio, 106, si terrà l’evento di chiusura del progetto didattico: insegnanti e studenti, insieme all’associazione SMARTLeT, presenteranno l’opuscolo con l’originale riscrittura della novella da parte dei ragazzi e il video che documenterà tutte le fasi del progetto; gli stessi animeranno la tavola rotonda sul tema “La letteratura e il territorio”. L’incontro si chiuderà con la consegna agli studenti degli attestati di partecipazione al progetto.

 

LASCIA UN COMMENTO