Migrazioni/Migrationen, 3 giorni di studio da giovedì 8 all’Orientale.

0
100

Inizia giovedì 8 novembre alle 14,30 presso la sede dell’Orientale di palazzo du Mesnil, via Chiatamone 62, la tre giorni di ‘Migrazioni/Migrationen’, convegno annuale di Alumni DAAD Italia, organizzato a Napoli dall’Università L’Orientale e dall’Università Federico II, in programma fino al 10 novembre.

Le migrazioni come sfida e come opportunità sarà il leitmotiv delle tre giornate di discussione del convegno, in cui relatori di diverse discipline analizzeranno sotto vari profili l’impatto del fenomeno migratorio sulle società occidentali, con particolare riferimento a quelle italiana e tedesca, nella prospettiva di un’integrazione non semplicemente orientata a considerazione e rispetto per i diritti umani, ma positivamente volta alla valorizzazione delle potenzialità socio-economiche e culturali che conseguono ad una intelligente e consapevole gestione dell’accoglienza. Per esaminare il fenomeno migratorio nella sua complessità e nelle sue diverse sfumature il convegno sarà articolato in sei sezioni: giuridico-economica, linguistico-letteraria, storica, scientifico-ingegneristica, filosofico-psico-sociologica e medico-biologica.

Nella prima giornata il convegno si concluderà con una riflessione sulla cosiddetta “letteratura della migrazione” / Migrationsliteratur, con un confronto, tra l’altro, con la scrittrice russa, residente in Germania, Olga Martynova.

Nella giornata successiva, alla Federico II, un momento del convegno sarà dedicato al confronto CRUI – DAAD su progetti specificamente rivolti, nel mondo accademico italiano e tedesco, al sostegno allo studio e alla ricerca per studenti e ricercatori coinvolti in fenomeni migratori e aventi lo status di profughi.

In una tavola rotonda finale le tematiche trattate nelle varie sezioni si confronteranno con i temi di stretta attualità della protezione garantita ai migranti dal diritto internazionale e della gestione, da parte degli apparati pubblici, degli interventi umanitari e di integrazione promossi dall’associazionismo laico e religioso.

Il senso del convegno ed il suo contributo al raggiungimento di obiettivi di sviluppo sostenibile risiede dunque nella ricerca delle compatibilità che assicurino la convivenza tra tutti i membri di una società complessa, ed al contempo nella valorizzazione delle eccellenze che non troverebbero luogo al di fuori di un contesto aperto e plurale.

Il convegno patrocinato anche dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca in Italia e dal Goethe-Institut di Napoli, si svolgerà nel primo e nel terzo giorno nel Rettorato dell’Università L’Orientale, Palazzo du Mesnil, in via Chiatamone 61/62, e nel secondo giorno nella sede dell’Università Federico II, aula Pessina, in corso Umberto I, 40.

LASCIA UN COMMENTO