Assenteismo al Parcheggio Multipiano di Pozzuoli, il Comune si costituirà parte civile.

0
70

Si è appreso da notizie di stampa che 10 persone, fra dipendenti comunali e lavoratori socialmente utili, nella mattinata di oggi sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari su ordine del Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Napoli, poiché indagati, quali addetti al parcheggio multipiano di via Napoli, per i reati di associazione per delinquere e truffa commessa per essersi sistematicamente allontanati dal posto di lavoro sebbene avessero provveduto a timbrare o a far timbrare i cartellini di accesso sul luogo di lavoro.

“Ancora una volta è triste dover constatare che a dispetto del grande impegno della stragrande maggioranza dei dipendenti del Comune di Pozzuoli – dichiara il sindaco Vincenzo Figliolia – che, con determinazione, stanno contribuendo alla straordinaria trasformazione della città, visibile a tutti, taluni di essi, purtroppo continuano a speculare in maniera artificiosa in danno dell’ente e dei servizi al cittadino. Nella convinzione che la magistratura farà rapidamente chiarezza sulla vicenda, posso assicurare che l’Amministrazione sarà rigorosa e determinata nei confronti di coloro che saranno individuati come responsabili degli illeciti contestati, così come sarà determinata la nostra azione affinché analoghe situazioni di intollerabile abuso non si ripetano più. Annuncio, fin da ora – conclude il primo cittadino -, che il Comune di Pozzuoli si costituirà parte civile in quanto danneggiato da tali comportamenti illeciti”.

LASCIA UN COMMENTO