1984-2014, 30 anni dalla strage del Rapido 904, cerimonia di commemorazione alla Stazione Napoli Centrale martedì 23.

0
183

14Sono trascorsi 30 anni da quel maledetto 23 dicembre 1984, 30 anni dalla strage che insanguinò il Natale degli italiani provocando la morte di 16 persone e il ferimento di altre 267.

Sono stati 30 di battaglie combattute dai familiari delle vittime e dai superstiti per vedere avvalorati i propri diritti, 30 anni di attesa per scoprire chi avesse voluto veramente questa carneficina, 30 anni di silenzi da parte delle istituzioni nazionali che anche quest’anno non parteciperanno alla commemorazione.

Le nostre speranze di verità ricadono tutte nel processo che vedrà una sua ennesima tappa il 13 gennaio del 2015. Il tempo non è clemente con le nostre aspettative, ma restiamo vigili affinché la sentenza che emergerà dal processo non sarà una decisione di comodo, tanto per dare un nome ed un volto al colpevole della strage, ma sia una sentenza profonda che sveli retroscena quanto mai oscuri che ruotano intorno alla nostra vicenda. Abbiamo la speranza dalla nostra parte e la certezza, che prima o poi, la verità uscirà dall’ombra.

Per testimoniare il nostro impegno nella lunga strada per l’ottenimento della giustizia dovuta e onorare la memoria delle vittime, l’“Associazione tra i Familiari delle Vittime della Strage sul Treno Rapido 904” invita la cittadinanza a partecipare alla cerimonia commemorativa che si terrà il 23 dicembre alla stazione di Napoli C.le, alle ore 12.00.

L’evento sarà introdotto dalla fanfara dei vigili del fuoco e da una lettura a cura dell’attrice Rosaria De Cicco, tratta dal libro “Rapido 904 la strage dimenticata”  (grauseditore) di Giuliana Covella, a cui seguirà il discorso della Presidente dell’Associazione, Rosaria Manzo, e del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

La manifestazione sarà conclusa da una riflessione di Don Luigi Ciotti, fondatore dell’associazione Libera.

programma904

LASCIA UN COMMENTO