Fino al 5 gennaio Artigianiamo il Natale, installazioni e mostre nel Centro Storico a cura della Camera di Commercio di Napoli.

0
73
artigianiamoIlNatale.Invito-page-001Quest’anno intendiamo dar vita ad  iniziative per far riscoprire, soprattutto al flusso turistico in netta ripresa nella città di Napoli, alcune  eccellenze dell’art’artigianato…
Nasce da questo proponimento il  progetto “Artigianiamo …..il Natale “,  sostenuto dalla Camera di Commercio, che si articola in due bellissime iniziative che si possono così sintetizzare:
1) Installazione di due strutture   presepiali presso  FOQUS – Fondazione Quartieri Spagnoli – sita nel quartiere Montecalvario. Le due strutture presepiali rappresentano:
a) una esposizione  presepiale  che richiama la tradizione del ‘700 napoletano  con  statuine, appositamente realizzate dai “pastorai” napoletani, che rappresentano non solo la natività – sacra famiglia -, gli angeli e  i re magi, ma anche scene di vera e propria vita quotidiana con i popolani, i bottegai, i musicanti e tante altre figure.
b) una esposizione presepiale satirica e moderna rappresentante  avvenimenti,  fatti e personaggi contemporanei.
Le  due installazioni  hanno l’intento di far conoscere  ad un vasto pubblico sia la qualità della antica arte presepiale napoletana e offrire, alle aziende partecipanti, la opportunità di uno sbocco  commerciale, sia la capacità di denuncia, per una approfondita riflessione, sui mali della società contemporanea.
Le  imprese artigiane partecipanti, con la loro opera,      contribuiscono  alla valorizzazione della cultura regionale,  sostengono lo sviluppo dell’innovazione, il marketing e la commercializzazione in un’ottica di rilancio del settore, anche, a livello internazionale. Le aziende   produttrici di “pastori”  partecipanti  provengono da diverse esperienze: alcune da una lunga tradizione familiare che  si è rinnovata assumendo inediti aspetti e una diversa consapevolezza professionale, altre, più giovani, oltre che da  esperienze di “botteghe”, anche, da una preparazione artistica acquisita e maturata negli studi compiuti in Istituti d’Arte e all’Accademia di Belle Arti di Napoli.
L’arte presepiale, a Napoli, rappresenta un vero e proprio giacimento culturale, artistico ed economico che bisogna valorizza e far conoscere di più, soprattutto, nei mercati esteri per aumentare la produzione ed il commercio.
La seconda iniziativa, dopo il successo dell’anno scorso,  è la realizzazione di una mostra espositiva di prodotti del settore della pelletteria –  precisamente, guanti, borse, cinture/portafogli e scarpe/sandalo, presso il chiostro di Palazzo Caracciolo, prestigiosa location internazionale sito alla Via Carbonara 111 – quartiere S. Lorenzo.
 Oltre alla mostra, nell’intento di valorizzare e promuovere le produzioni tipiche dell’artigianato napoletano si  indice un concorso che premierà le migliori “creazioni”, in tema con il Natale, realizzate dai maestri artigiani.
L’evento che si propone come una  vetrina delle produzioni di eccellenza  nel campo della pelletteria  può, sicuramente, determinare un passaggio fondamentale per la valorizzazione e la ripresa economica del settore tendendo allo   sviluppo del marketing e della commercializzazione in un’ottica , anche,  internazionale.
Infatti, la location di Palazzo Caracciolo, intercetta  oltre ai visitatori esterni che hanno la possibilità di visitare liberamente e gratuitamente la mostra anche la clientela d’eccezione del rinomato albergo internazionale.
La  premiazione  dei migliori prodotti realizzati dalle aziende espositrici si pone l’obbiettivo di stimolare  la ricerca, l’innovazione l’adozione dei nuovi materiali e delle nuove tecniche di lavorazione e di design, volti a rilanciare il settore della pelletteria. Un sano spirito di competizione tra le aziende partecipanti, sicuramente, determinerà uno amento della qualità del prodotto ed un miglioramento del designer.
Il progetto è fortemente innovativo in quanto tende a contribuire allo sviluppo di due quartieri centrali della città di Napoli attraverso il recupero della tradizione di alcune attività. Infatti nel quartiere di Montecalvario storicamente erano insediate botteghe di artigianato artistico e tradizionale come nel quartiere S. Lorenzo altrettante botteghe della lavorazione della pelle.

LASCIA UN COMMENTO