Addii al celibato ed al nubilato in crociera, è boom.

0
134
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Stanchi dei soliti party che si assomigliano un po’ tutti tra loro per celebrare fidanzamenti, matrimoni, anniversari o promozioni sul lavoro? Le persone decidono sempre di più per le occasioni importanti di concedersi una vacanza. Nel 2019 si è registrato un +40% delle prenotazioni di crociere last minute o programmate con mesi d’anticipo in corrispondenza di date e di avvenimenti particolari della propria vita personale. A rivelarlo è un’analisi svolta sulle vendite da SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi per single e di gruppo.

Al momento dell’acquisto sono sempre più numerose le persone che richiedono informazioni su come poter organizzare la festa per il proprio anniversario di matrimonio (12%), il proprio compleanno (8%) o un avanzamento di carriera (6%) a bordo. Cene con menù particolari, torte per soffiare le candeline o per rendere ancora più dolce l’anniversario sono tra le richieste più comuni.

E sono aumentate anche le coppie di innamorati che hanno deciso di salpare per pronunciare il fatidico «sì» (5%). Ma se è in crescita il numero dei fidanzati che scelgono la crociera per le proprie nozze, sono sempre più diffuse anche le feste di addio al celibato e al nubilato che si svolgono in queste location d’eccezione.

Al momento della prenotazione un ulteriore 5% delle persone ha infatti richiesto informazioni per organizzare una serata particolare nella quale salutare il proprio status di single. «Le minicrociere, ovvero itinerari più brevi pensati dalle maggiori compagnie per offrire l’opportunità di staccare più agevolmente dalla routine, costituiscono la soluzione ideale per questo genere di ricorrenza: consentono di evadere dalla quotidianità, calandosi in un contesto dominato dal divertimento, dove alle numerose attrazioni presenti a bordo si aggiunge il piacere della scoperta ogni giorno di una nuova località» spiega Roberto Sberna, direttore generale di SpeedVacanze.it.

LASCIA UN COMMENTO