Ambiente, turismo e discriminazioni, settimana intensa per l'Ue sotto presidenza italiana. Giovedì 30 appuntamento a Napoli a Capodimonte per parlare di turismo culturale.

0
58

mostra design italiano in Ue . " Terzo paradiso di Michelangelo Pistoletto "Ambiente, turismo e diritti della comunità glbt. Questo il triplice focus della settimana di lavori Ue sotto la guida della presidenza italiana che si apre rispettivamente sui fronti di Lussemburgo, Napoli e Bruxelles.

Primo appuntamento martedì al Gran Ducato, dove si terrà il Consiglio ambiente.

Sotto la lente dei ministri dei 28, la questione rifiuti e il modo per migliorarne la gestione delle differenti tipologie in Europa, con impegni vincolanti che vanno ad aggiornare la direttiva già esistente.

L’obiettivo è proteggere la qualità dell’ambiente ed assicurare un uso prudente e razionale delle risorse naturali. Il Consiglio ambiente valuterà poi il grado di attuazione della strategia Europa 2020 e adotterà conclusioni sulla parte ‘verde’ e delle politiche ‘ecosostenibili’ del semestre europeo. Altro punto in agenda, l’adozione della posizione Ue in vista della Conferenza Onu sul clima di Lima, in Perù, che avrà luogo dal primo al 12 dicembre, e poi una discussione sull’accordo per il pacchetto clima-energia 2030 trovato al vertice Ue di giovedì e venerdì.

Sempre martedì 28, ma a Bruxelles, si terrà la Conferenza di alto livello sulle discriminazioni nei confronti di orientamenti sessuali e identità di genere organizzata dalla presidenza italiana insieme all’Agenzia Ue per i diritti fondamentali (Fra) e al Segretariato Generale del Consiglio, con la partecipazione di oltre 250 attori chiave tra cui il sottosegretario Ivan Scalfarotto e l’ambasciatore presso la Ue Stefano Sannino. Il dibattito si concentrerà sulle sfide quotidiane che le persone glbt devono affrontare nella loro vita quotidiana, dall’ostilità a discriminazione e bullismo sino ai crimini d’odio, e come adeguate politiche europee e nazionali, anche con scambio di buone pratiche e campagne di sensibilizzazione, possono farvi fronte.

Altro appuntamento chiave sarà giovedì a Napoli, al Museo di Capodimonte, dove si riuniranno per la prima volta i ministri del turismo e della cultura dei 28 ma anche dei paesi candidati e degli Efta su iniziativa della presidenza italiana. Sotto la guida del ministro Dario Franceschini, i colleghi europei discuteranno di come nei settori del turismo e della cultura in Europa possano essere intraprese e attuate azioni e politiche innovative per la crescita e l’occupazione. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO