Anche 4 ragazzi di Torre del Greco tra le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova, oggi i funerali.

0
317

La notizia è arrivata. Inutili le preghiere. Sono tutti morti i quattro ragazzi di Torre del Greco che si sono trovati per una tragica fatalità sul ponte Morandi che è crollato ieri mattina, facendo 38 vittime e 15 feriti di cui 12 in codice rosso.

“Esprimo la mia profonda tristezza per la tragica scomparsa a Genova di Giovanni Battiloro, unitamente ai suoi tre amici Gerardo, Antonio e Matteo, giornalista di Julie – dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris – che negli anni ho imparato ad apprezzare non solo per la bravura con la macchina da presa – Giovanni faceva infatti il videomaker – ma anche per l’educazione e il garbo con cui svolgeva il suo lavoro”.

L’amministrazione comunale abbraccia forte la famiglia ed è accanto a tutti quanti gli hanno voluto bene”, conclude de Magistris. “Nell’immane tragedia che ha colpito l’Italia intera -aggiunge il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca- siamo costretti a leggere nel tragico elenco anche i nomi di quattro giovani campani, identificati in una notte di straziante attesa per i familiari e per l’intera comunità di Torre del Greco. Dolore e cordoglio. Siamo e saremo vicini alle loro famiglie”.

A ricordare Giovanni, insieme ai suoi tre amici, è anche la società sportiva Calcio Napoli. Con “i suoi video e le sue immagini”, scrivono in una nota, “ha saputo raccontare con passione e professionalità la squadra azzurra del suo cuore”. Tra gli ultimi impegni professionali Battiloro aveva seguito da inviato il ritiro precampionato del Napoli a Dimaro, in Trentino. (AdnKronos)

Si svolgeranno questo pomeriggio nella basilica di Santa Croce a Torre del Greco i funerali delle quattro giovani vittime del crollo del ponte Morandi originarie della città vesuviana, le cui famiglie hanno rinunciato alle esequie di Stato in programma sabato. Lo rende noto il sindaco Giovanni Palomba: “I resti mortali dei quattro ragazzi partiranno domani mattina da Genova alle 5 per giungere in Campania nel primo pomeriggio”.

I funerali si svolgeranno nella basilica di Santa Croce alle 17.30: “A Genova – spiega Palomba, oggi nel capoluogo ligure – sono giunte una trentina di persone da Torre del Greco. Ho assistito a scene strazianti, di gente giustamente disperata, in molti casi con svenimenti. Siamo di fronte a persone stanche, che non avrebbero potuto attendere un altro giorno prima dei funerali di Stato. Di fronte a questa situazione, le autorità hanno acconsentito alla liberazione delle salme”. Domani nella città vesuviana è stato proclamato il lutto cittadino. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO