Bomba d'acqua a Napoli, città in tilt.

0
85

4d01197a2a2493eba76922f3c566c568Un violentissimo nubifragio si è abbattuto su Napoli intorno alle 13:30, pioggia fortissima unita a vento fortissimo hanno causato enormi disagi alla cittadinanza, strade allagate, cartelloni e suppellettili divelte, numerosissime le richieste al centralino dei Vigili Del Fuoco.

Allagato anche Palazzo San Giacomo, copiosissima la quantità di acqua che si è rovesciata dalle zone collinari, come Posillipo, a valle, ad esempio a Mergellina.

Un albero della Villa Comunale si è spezzato all’altezza del tronco ed è caduto sul ciglio del Lungomare. Il forte vento ha spezzato anche rami degli alberi sul lato della Riviera di Chiaia, rami poi caduti sulla sede stradale, fortunatamente senza causare danni alle persone. Alberi sradicati anche in altre zone della città.

In Via Marina un semaforo divelto ha tranciato i cavi di alimentazione delle linee tranviarie ed atutofiloviarie.

Allagate anche diverse stazioni della Cumana, della Circumflegrea e della ex Circumvesuviana, con disagi per i viaggiatori pendolari.

Alberi caduti sui cavi di alimentazione della Cumana a Gerolomini, ferrovia tuttora ferma.

Allagamenti anche al Centro Direzionale, automobilisti bloccati nei parcheggi.

A Portici un palazzo in Traversa Longobardi è stato completamente sventrato dalla tromba d’aria.

Danni incalcolabili anche all’Orto Botanico della Reggia di Portici, sede della Facoltà di Agraria completamente spazzato via dal fortissimo vento.

Un fiume di fango si è riversato sull’Autostrada A3 Napoli-Salerno.

Sulle situazioni più critiche intervenuti anche gli uomini dell’ANAS.

 

LASCIA UN COMMENTO