Cambiare i territori, lunedì 26 a Palazzo Caracciolo a cura del Circolo Pd Mandela.

0
77

12170687_10207775555134915_1421307487_n (1)Politica attiva è innanzitutto presenza sul territorio e attenzione ai suoi bisogni, ed è in linea con questa vocazione, che da anni porta avanti nel quartiere San Lorenzo  di Napoli, che il Circolo Culturale Pd “Nelson Mandela” presenta il convegno #cambiamo i nostri territori -Più politiche sociali, più scuola, più ambiente, più sicurezza, più normalità lunedì 26 ottobre alle 16,30 a Palazzo Caracciolo, in via Carbonara 112.

Dopo l’intervento di apertura di Mario D’Esposito, presidente del Circolo “Nelson Mandela”, interverranno come relatori Vittorio Delle Donne, dirigente scolastico dell’Istituto tecnico economico “Enrico Caruso”, Annarita Quagliarella, dirigente dell’Istituto comprensivo “Bovio-Colletta”, e Antonia Civale, responsabile del Centro Sociale della IV Municipalità. Quindi la parola andrà a Raffaella Guarracino, presidente dell’Associazione “Savio Condemi”, intitolata al giovane tassista ucciso sotto gli occhi della moglie e dei figli in una lite per il posto auto il 13 ottobre del 2005, e presente da dieci anni sul territorio per la promozione dei valori della legalità tra i minori attraverso attività culturali, ludiche e sportive. Per l’intervento successivo coinvolto ancora il mondo dell’associazionismo con Marika Visconti, presidente dell’Associazione LESS (Lotta all’Esclusione Sociale per lo Sviluppo), che lavora per l’integrazione dei migranti nella nostra società proponendo tirocini formativi, aiuto per la compilazione dei documenti, e opportunità lavorative in due piccole cooperative, una di catering e una di pulizie. Quindi sarà la volta di Antonio Di Gennaro, delegato provinciale Assoutenti, e di Mario Casillo, capogruppo PD Regione Campania. Infine, intervento di Lucia Fortini, assessore alla Scuola e alle Politiche sociali e dell’Immigrazione della Regione Campania, e conclusioni di Assunta Tartaglione, segretario regionale PD Campania.

Il convegno nasce con l’intento di promuovere una discussione non puramente teorica, ma pronta a tradursi in attività pratiche, sulla situazione di difficoltà e degrado del territorio della Quarta Municipalità di Napoli, presentando esempi di impegno quotidiano e presenza costante, in prima linea, di realtà educative, culturali e sociali del territorio stesso. L’obiettivo è uno solo: coinvolgere queste realtà, le istituzioni locali e ogni singolo cittadino, in una attiva sinergia, in un percorso di cambiamento.

LASCIA UN COMMENTO