Casi di vermi intestinali ai bambini della De Amicis.

0
114

EPSON DSC pictureUn gruppo di bambini della scuola elementare e materna De Amicis di Napoli, nel quartiere Chiaia, è stato contagiato da ossiuriasi, ovvero vermi intestinali.

Nei giorni scorsi la Asl ha effettuato un sopralluogo nell’istituto consigliando una sanificazione straordinaria di tutta la struttura che inizierà domani.

A lanciare l’allarme sull’epidemia di ossiuriasi sono stati i genitori dei bambini che nei giorni scorsi parlando tra loro si sono accorti che i casi erano in aumento.

La preside della scuola De Amicis, Rosa Baffa, ha annunciato che “i bambini torneranno a scuola solo con la certificazione che non sono più infetti”.

Secondo le mamme sarebbero infatti oltre 50 i piccoli infetti, ma la dirigenza scolastica invece parla di solo 15. “La preside – dicono le mamme – non ha il polso della situazione, questa epidemia si trascina da un po’ di tempo e molti genitori senza coscienza non parlano. Non sappiamo come sia arrivata a scuola questa infestazione ma di sicuro ne va accertata la provenienza”.

Intanto la preside Boffa nei giorni scorsi ha allertato la Asl che dopo un sopralluogo ha consigliato alla scuola una sanificazione di suppellettili, bagni, giochi, in quanto la trasmissione avviene per contatto con oggetti infetti o mani sporche.

“Domani inizia la pulizia approfondita della scuola – spiega la preside – abbiamo seguito le linee guida della Asl e affidato a una società esterna il lavoro che verrà fatto nelle ore pomeridiane. Verrà tutto disinfettato, tutti i piani e tutte le aule. Per evitare ulteriori contagi abbiamo buttato tutti i pupazzi, la plastilina e la pasta di sale. Tuttavia – continua – devono essere i genitori a controllare i propri figli e a far loro mantenere una igiene corretta. Nessun bambino infetto tornerà a scuola senza una certificazione di avvenuta guarigione”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO