Centro infanzia “Pizzicalaluna”, open day sabato 9.

0
152

Si terrà sabato 9 giugno l’open day del Centro infanzia “Pizzicalaluna”, gestito dalla Cooperativa Sociale Solidee a Napoli, nel quartiere di Bagnoli. Oltre a presentare le attività dell’anno scolastico 2017/2018, alla proiezione di film e al buffet “Il piatto di famiglia” organizzato dai genitori, l’open day sarà occasione per presentare il progetto nazionale “Servizi 0-6: passaporto per il futuro” promosso dalla Fondazione Mission Bambini in 8 regioni e selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Centro infanzia “Pizzicalaluna” è infatti partner del progetto, a testimonianza dell’importanza del lavoro svolto in questi anni in particolare per i bambini con difficoltà psico-fisiche o provenienti da famiglie che vivono difficoltà economiche.

 

“Il nostro servizio è importante – racconta Annarita Avino del Centro infanzia “Pizzicalaluna” perché insieme ai servizi di accoglienza e cura dei bambini finalizzati al loro sviluppo armonico, offre anche a bambini di famiglie in difficoltà economica la possibilità di usufruire di queste opportunità educative. Inoltre con gli anni, per rispondere alle richieste di molte famiglie del territorio, ci siamo specializzati nell’accogliere e seguire bambini con disagio lieve o situazioni conclamate di disfunzioni psico-fisiche”.

 

Nella Municipalità X della città di Napoli (che comprende i quartiere di Fuorigrotta e Bagnoli), gli asili nido comunali sono nove, di cui soltanto uno a Bagnoli. I posti complessivi non sono sufficienti a coprire la domanda: sono 85 i bambini in lista d’attesa. Inoltre molte famiglie vivono condizioni di difficoltà particolari, a causa di disoccupazione e problemi di integrazione.

 

Ora grazie al progetto nazionale “Servizi 0-6: passaporto per il futuro”, avviato da pochi mesi, il Centro potrà ampliare la gamma dei servizi. “Grazie all’iniziativa sviluppata in collaborazione con Mission Bambini – conclude Annarita Avino – potremo aumentare le ore del servizio, restando aperti anche due sabati mattina al mese. Daremo ad un numero più alto di bambini la possibilità di iscriversi con retta agevolata, potenzieremo le attività rivolte ai genitori, per far ritrovare loro un punto di profondo contatto con i figli, anche attraverso attività che vedono insieme grandi e piccoli, alle volte organizzate dagli stessi genitori, in un’ottica di sviluppo della comunità educante. Infine, coinvolgeremo professionisti specializzati in diversi settori, per favorire ancora di più lo sviluppo di specifiche competenze”.

Il progetto nazionale di Mission Bambini, che coinvolge 12 partner tra nidi e scuole per l’infanzia in 8 regioni (Lombardia, Piemonte, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna), ha l’obiettivo di offrire in tre anni opportunità educative di qualità ad oltre 1.500 bambini di età 0-6 anni appartenenti a famiglie in difficoltà. Grazie ai nuovi fondi sarà possibile aumentare il numero di posti disponibili, in particolare quelli riservati a famiglie in difficoltà con retta agevolata o gratuita, e verrà estesa la fascia oraria di apertura delle strutture. Ma non solo: attraverso il progetto ci si occupa anche dei genitori, per farli sentire parte di una comunità che li accompagna nella crescita dei figli, con l’obiettivo di contrastare efficacemente sia la povertà materiale sia quella educativa e la loro trasmissione di generazione in generazione. In tema di povertà minorile infatti la situazione in Italia è allarmante: secondo gli ultimi dati Istat più di 1 minore su 10 vive in povertà assoluta, pari a oltre 1,3 milioni di bambini e ragazzi. L’incidenza del fenomeno è triplicata in poco più di 10 anni.

 

L’open day del Centro infanzia “Pizzicalaluna” si terrà sabato 9 giugno a Napoli in Via Provinciale San Gennaro 10 A. Due le sessioni previste: al mattino dalle ore 9.30 alle ore 13.30, al pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 20.00. Oltre alla presentazione delle attività svolte dai bambini nell’anno scolastico 2017/2018, verranno proiettati due film per bambini e verrà realizzata un’asta di opere d’arte. Ciascuna sessione si concluderà con il pranzo a buffet “Il piatto di famiglia” offerto ai partecipanti, a cura dei genitori. Per ulteriori informazioni: avino.solidee@gmail.com.

LASCIA UN COMMENTO