I Concerti del Donatello, dal 25 giugno alla Chiesa di Sant’Angelo al Nilo.

0
49

L’opera unica di Donatello a Napoli sublimata dalla musica sacra e antica della tradizione partenopea.

Nella Chiesa di Sant’Angelo a Nilo custode del capolavoro dello scultore fiorentino, cinque appuntamenti dal 25 giugno al 23 luglio, ogni domenica mattina alle 11,30 per i “Concerti del Donatello”, concerti di musica napoletana, storica e di tradizione dal ‘600 ai nostri giorni eseguiti da affermati interpreti del repertorio antico e da giovani promesse della musica partenopea, per la “rassegna Convivio Armonico”.

Il bassorilievo realizzato da Donatello tra il 1426 e il 1428, con la particolare tecnica scultorea dello stiacciato,  raffigura l’Assunzione della Vergine ed era posto ad ornamento del sepolcro del Cardinale Brancaccio nell’omonima cappella. Questa meraviglia dell’arte si fonde oggi alle atmosfere e ai suoni di una Napoli barocca, rivisitata con strumenti antichi, ma anche classica, etnica o di frontiera.

L’ingresso prevede un contributo di 6 € euro per il concerto, con possibilità di abbinare un aperitivo al Museum Shop & Bar (in Largo Corpo di Napoli 3) a  prezzo speciale.

Primo appuntamento il 25 giugno con il duo formato da  Renata Cataldi – flauto traversiere  ed Egidio Mastrominico – violino barocco, elementi dell’Ensemble barocco “Le Musiche da Camera”, che con i Duetti alla Napolitana proporranno un viaggio nel repertorio napoletano del ‘600 e ‘700 per piccolo ensemble. Musica con ampi influssi che vanno dal sacro di Caresana alle danze popolari di Matteis in un caleidoscopio di Fantasie, Gighe e Arie ad “imitazione della trombetta”.

Il 2 luglio è la volta dell’Ensemble Barocco “Le Musiche da Camera di Napoli  con il concerto intitolato  Voci e Suoni della Napoli Barocca” con Francesco Divito soprano, Rosa Montano – mezzosoprano, Renata Cataldi – traversiere, Egidio Mastrominico – violino di concerto, Leonardo Massa – violoncello, Debora Capitanio – clavicembalo. La storica formazione presenterà un florilegio di cantate in lengua napolitana ed in versi intervallate da brani di rara esecuzione per flauto e violino con musiche di maestri del ‘700 napoletano come Cecere, F.Mancini, M.Mascitti, G.Latilla, Caputi, Angrisani, N.Matteis,  G.Porsile, G.F.Haendel.

Il 9 luglio “Antiqua Echo:  l’arpa di Carmela Cardone e la voce di Rosa Montano interpreteranno arie dal ‘600 all’800 riproponendole con  un’ originale timbrica di morbidi  chiaroscuri, da Monteverdi a Martini.

Il 16 luglio un viaggio A Da Napoli Buenos Aires con la fisarmonica virtuosa di Flavio Feleppa in duo con il chitarrista Luigi Riccio in un programma di grande coinvolgimento.

Il concerto Vibrapiano,  ultimo appuntamento di questa prima serie il 23 luglio, presenta il duo di giovani talenti Laura Francesca Mastrominico – vibrafono e Fabio Espasiano  pianoforte in un repertorio di trascrizione dall’opera classica alla sinfonica,  all’improvvisazione.

La rassegna è a cura di AREA ARTE, Associazione Mediterranea Culturale, che da anni conduce uno studio approfondito e ricerca della musica napoletana del ‘600 e del ‘700 e ne promuove la diffusione e la valorizzazione attraverso le attività dell’Ensemble “Le Musiche da camera”.

 

Contributo d’ ingresso E. 6,00

con voucher per aperitivo al MUSEUM   E. 8,00 

 PER INFO

Area Arte Associazione 

3472430342

info@areaarte.eu   – www.lemusichedacamera.it

Museum / Napoli  Centro storico (Largo Corpo di Napoli, 3)

389 11 94 169 www.museum-shop.it www.museum-shop.it

 

LASCIA UN COMMENTO