Congresso delle Città sui Vulcani, presentazione della decima edizione lunedì 3 alla Mostra d’Oltremare con le opere di Gennaro Regina.

0
886
Lunedì 3 settembre, a Napoli, alla Mostra d’Oltremare (Sala Capri, 10:30), sarà presentato il decimo Congresso delle Città sui Vulcani (COV 10).
Durante il congresso sarà proiettato il docucorto d’arte SURIEZIONE e sarà inaugurata sempre nello stesso giorno alle ore 20.00, la mostra d’arte contemporanea dal nome “The Breath of the Earth”  18 opere dell’ artista Gennaro Regina.
 
Dopo 20 anni dalla prima edizione di questo prestigioso congresso internazionale organizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), in collaborazione con l’Associazione Italiana di Vulcanologia (AIV), Dipartimento della Protezione Civile (DPC), Parco Nazionale del Vesuvio, Regione Campania, Comune di Napoli e Università di Napoli Federico II, Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse (DISTAR), che si  svolse anche a Napoli, una grande parte dei vulcanologi di tutto il mondo tornerà nella meravigliosa città per promuovere e rafforzare quell’indispensabile legame tra la comunità scientifica vulcanologica e coloro che sono coinvolti nella pianificazione e protezione dei territori esposti al rischio e alla gestione delle (possibili) emergenze, al fine di costruire un luogo di confronto e integrazione di esperienze tra le “città sui vulcani”.
Il titolo scelto per l’edizione italiana è: “Millenni di stratificazione fra vita dell’uomo e vulcani: strategie per la coesistenza”. Sono parole che rimandano ad una cultura millenaria che, in Italia più che altrove, ha preso forma anche attorno alla complessa relazione fra i vulcani e chi li abita. È a partire da questa cultura che il congresso si propone di elaborare strategie utili a costruire una società preparata e resiliente, in grado cioè di gestire il difficile equilibrio fra risorse e pericolosità dei vulcani, fra ricchezza del territorio e sua possibile devastazione.
 
 
All’inaugurazione del congresso, tra gli altri, il Presidente dell’INGV, Carlo Doglioni, il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, il Sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli.
A fianco del programma scientifico(dedicato ai soli ricercatori, congressisti ed esperti, che si occupano di vulcanologia ma anche di scienze sociali, di comunicazione, di pianificazione del territorio e gestione delle emergenze), il programma parallelo offrirà ai convegnisti ed al pubblico una serie di attività culturali tese a favorire l’incontro e lo scambio fra i congressisti ed il territorio che li ospita. Fra le attività proposte, spiccano l’incontro fra il sindaco di Napoli e quello di Kagoshima, in Giappone, a suggellare un gemellaggio scientifico fra due grandi città esposte al rischio vulcanico.
 
il giorno 7 settembre alle ore 18.00, sarà possibile assistere alla performance di live painting che l’artista Gennaro Regina accompagnato dal dj Roberto Funaro, e con la collaborazione del coreografo Marco Auggiero,  dedicherà all’evento internazionale sul rapporto tra l’uomo ed i vulcani, accreditandosi (solo per il giorno 3 ed il giorno 7) inviando una mail con i nomi a : segreteria@vpfactory.it

 

LASCIA UN COMMENTO