Consegnato a 15 lavoratori il Premio Fedeltà di Federalberghi Penisola Sorrentina.

0
554

È stato consegnato, nella sede di Federalberghi Penisola Sorrentina, il Premio Fedeltà promosso dai vertici dell’associazione col sostegno dell’Ente Bilaterale Turismo Campania (Ebtc). A ritirare l’edizione 2018 del prestigioso riconoscimento, nel corso di una cerimonia condotta dal giornalista Antonino Siniscalchi, sono stati 15 lavoratori del turismo andati in pensione negli ultimi due anni al termine di una carriera che li ha visti per 25 o più anni al servizio della stessa azienda o nello stesso gruppo aziendale.

Si tratta di Saverio Gargiulo, dipendente del reparto sala dell’Hotel La Solara; Luigi Morvillo, maitre dell’Imperial Hotel Tramontano; Aniello Marciano, cuoco dell’Hotel Jaccarino; Pietro Aiello, dipendente del reparto sala dell’Hotel Panorama; Giovanni Casola e Salvatore Fusco, rispettivamente caffettiere e barman del Grand Hotel Excelsior Vittoria; Antonino Terminiello, pasticciere, e Giuseppe Caccaviello, sommelier per 50 anni, dell’Hotel President; Antonino Scala, al servizio dell’Hotel Bristol per mezzo secolo; sei dipendenti dell’Hilton Sorrento Palace: Angelo Morvillo, Franco Gargiulo e Liberato Staiano, tutti in servizio nel reparto sala, più Vittorio Cacace e Corrado Frasca, in servizio in cucina, e il pasticciere Angelo Fausto. Nel corso della cerimonia è stato ricordato Andrea José Di Leva, per 25 anni al servizio dell’Hotel La Meridiana: il riconoscimento assegnatogli dall’associazione degli albergatori sorrentini è stato ritirato dai familiari.

«La nostra associazione – ha evidenziato Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Penisola Sorrentina e dell’Ente Bilaterale Turismo Campania – desidera esprimere particolare gratitudine ai collaboratori che, con impegno e abnegazione, hanno messo le proprie energie a disposizione delle strutture ricettive locali, contribuendo così a rafforzare la già consolidata vocazione all’accoglienza che nel tempo ha reso la Costiera una delle mete turistiche più note e apprezzate in tutto il mondo».

LASCIA UN COMMENTO