Contrabbando, operazioni GdF a Marano e Casapesenna, 3 arresti e sequestrate oltre 1,7 tonnellate di sigarette.

0
152

Nel quadro dell’intensificazione delle attività di prevenzione generale e di controllo economico del territorio, con particolare attenzione alla recrudescenza del contrabbando di t.l.e., il Comando Provinciale Napoli ha disposto una capillare intensificazione dei servizi di contrasto attuati sull’intero territorio provinciale.

In tale contesto, i finanzieri appartenenti alla Compagnia di Nola, al termine di un’attività info-investigativa nello specifico comparto, hanno arrestato in flagranza di reato 2 contrabbandieri, sequestrando complessivamente oltre 1 tonnellata di sigarette.

In particolare, le fiamme gialle nolane, durante un’ordinaria attività di controllo del territorio nel comune di Marano di Napoli (NA), attenzionavano un’autovettura sospetta che dirigendosi nella zona industriale del prefato comune entrava all’interno di un capannone. L’immediato controllo dei locali consentiva di individuare complessivamente 1.035 kg di t.l.e di varie marche, prive del contrassegno di stato.

I 2 responsabili, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Napoli-Nord, venivano associati presso la casa circondariale di Napoli-Poggioreale, mentre venivano posti sotto sequestro, oltre alle sigarette, il capannone industriale e tre autovetture utilizzate per il succesivo trasporto.

Continua, pertanto, incessante l’azione di contrasto ai traffici illegali da parte del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli e la descritta operazione testimonia l’incessante azione dei militari della Compagnia di Nola, che dall’inizio dell’anno hanno complessivamente sottoposto a sequestro oltre 5 tonnellate di sigarette di contrabbando.

Ancora un ingente sequestro di sigarette di contrabbando operato dai finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Capua nei confronti dei fornitori dei venditori al dettaglio che operano sul territorio capuano.
E’ già da qualche mese che l’attenzione operativa delle fiamme gialle di Capua si è concentrata sull’individuazione dei canali di approvvigionamento delle sigarette di contrabbando che vengono poi smerciate in zona. Soltanto due settimane fa sono stati intercettati tre contrabbandieri che portavano le sigarette da Crispano e Caivano. Nell’occasione furono perquisite le loro abitazioni e gli automezzi a loro disposizione con il sequestro di oltre 60 casse di merce (oltre 30.000 pacchetti).
Ieri, invece, è stato pedinato un altro furgone sospetto. Intercettato dai militari, il contrabbandiere è stato quindi seguito fino a Casapesenna, suo comune di residenza, dove il mezzo è entrato in un garage privato. E’ così scattata la perquisizione del locale dove sono state trovate occultate ben 74 casse di sigarette (per un totale di 37.000 pacchetti) risultate prive del marchio del Monopolio di Stato.
Una piccola parte del quantitativo di tabacchi è stata trovata all’interno del furgone ispezionato, mentre il restante e più ingente quantitativo è stato rinvenuto in scatoloni ordinatamente accatastati ed imballati nel garage e pronti per la consegna.
Pertanto, i militari hanno proceduto a sequestrare l’intero carico ed il furgone utilizzato per il trasporto illecito delle bionde, traendo in arresto – su disposizione della Procura della Repubblica di Napoli Nord – M.F., quarantaquattrenne napoletano residente in Casapesenna, per violazione all’art. 291-bis del D.P.R. 43/73.
Prosegue quindi la quotidiana attività di prevenzione generale e di controllo economico del territorio a cura del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, con particolare riferimento alla lotta al contrabbando di sigarette e alla disarticolazione della rete di approvvigionamento della merce per la successiva vendita su strada.

LASCIA UN COMMENTO