Contraffazione, maxisequestro GdF nel casertano, oltre 50.000 articoli. Denunciati un cinese ed un moldavo.

0
21

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta hanno sottoposto a sequestro oltre 50 mila articoli elettrici ed elettronici recanti marcatura “CE” non conforme all’originale e, quindi, potenzialmente pericolosi se utilizzati nelle case domestiche.

Il valore commerciale dei prodotti sequestrati ammonta a circa 270 mila euro.

Il risultato di servizio è stato conseguito dalle Fiamme Gialle a seguito di indagini nei confronti dei soggetti dediti all’importazione, produzione e commercializzazione di prodotti contraffatti e nocivi alla sicurezza pubblica, provenienti da paesi extracomunitari e non conformi alla normativa europea.

In tale contesto, i finanzieri della Compagnia di Caserta, hanno avviato un’attenta attività infoinvestigativa, finalizzata all’individuazione dei canali che alimentano l’illecito traffico, che ha consentito di individuare, nei pressi del casello autostradale di Napoli Nord, due autoarticolati condotti da due cittadini stranieri, che trasportavano articoli elettrici ed elettronici, nonché prodotti natalizi, con marchio “CE” non conforme alla vigente normativa.

La merce sequestrata dalle Fiamme Gialle era, verosimilmente, destinata alla commercializzazione parallela presso negozi compiacenti e sulle bancarelle dei mercati rionali del casertano e del napoletano.

L’operazione effettuata dalle Fiamme Gialle, inquadrata nel più ampio contesto dell’intensificazione delle attività a tutela della legalità, ha consentito di denunciare alla locale Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere i due trasportatori, uno di nazionalità cinese e uno di nazionalità moldava, per aver immesso sul territorio nazionale prodotti contraffatti.

Dall’inizio dell’anno, i Reparti dipendenti dal Comando Provinciale di Caserta hanno effettuato oltre 100 interventi in materia di contraffazione, pirateria e sicurezza prodotti, che hanno consentito il deferimento alle competenti Autorità Giudiziarie di 60 soggetti, responsabili di reati a vario titolo, nonché il sequestro di circa 700 mila articoli tra prodotti elettronici, giocattoli, capi di vestiario e generi agroalimentari.

I numerosi risultati di servizio conseguiti dalla Guardia di Finanza nello specifico settore testimoniano quanto sia sempre alta l’attenzione del Comando Provinciale di Caserta nel programmare mirati interventi per la repressione delle violazioni delle leggi finanziarie, a tutela degli onesti commercianti e del “Made in Italy”, che, come noto, riveste un settore strategico per l’economia nazionale.

LASCIA UN COMMENTO