Copagri: De Luca nomini subito assessore all’agricoltura.

0
137
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Un settore fondamentale per l’economia campana come l’agricoltura non può rimanere senza un indirizzo politico. Questo vuoto va colmato subito, il governatore De Luca la smetta di ricorrere alle deleghe e nomini un assessore alle politiche agricole che possa affrontare in modo coerente ed efficace i nodi e le sfide che ci attendono.

Una esigenza che è emersa con nettezza negli ultimi incontri, prima presso l’Assessorato alla Agricoltura e poi in audizione in Consiglio regionale in IV Commissione speciale.

Ci avviamo a concludere la programmazione 2014/2020 e ci accingiamo a disegnare quella nuova 2021/2027.

Non siamo preoccupati dei valori assoluti, perché siamo certi che come è stato superato il valore di disimpegno 2017 e 2018, e raggiunto il target di performance framework nel 2018, lo stesso sarà per il 2019 e il 2020.

Delle risorse disponibili “PSR 2014/2020 pari a € 1.812.543.801,669 abbiamo l’87% di risorse programmate, pari a € 1.586.338.666,41 e di queste il 70% è impegnato, per un valore di € 1.111.845.048,22.

Abbiamo, oggi, due temi da affrontare:

  • 1) Le risorse economiche ancora disponibili
  • 2) L’impostazione del nuovo PSR 2021/2027 che possa garantire un settore agricolo regionale competitivo, sostenibile ed innovativo.

 

Chiediamo al Presidente De Luca di mostrare senso di responsabilità, nominando l’assessore alle politiche agricole.

Ci aspettano sfide fondamentali, quali occupazione, crescita, cambiamento climatico e sicurezza alimentare. Per poter rispondere a queste sfide ci occorre una vera guida politica che faccia da ponte con Bruxelles per garantire un settore agricolo regionale dinamico e competitivo.

LASCIA UN COMMENTO