Corno sul Lungomare, la Soprintendenza dice no, si cerca un’altra location, favorita Piazza Plebiscito, deciderà la Conferenza di Servizi.

0
179

Niente ‘corno’ sul Lungomare di Napoli nel periodo natalizio. La Soprintendenza, infatti, ha bocciato l’installazione della struttura di circa 60 metri che doveva sorgere alla Rotonda Diaz, proprio dove lo scorso anno fu allestito “Nalbero“.

Il progetto – secondo quanto riferisce il Corriere del Mezzogiorno – è stato giudicato non adatto ai luoghi.

Ora il Comune di Napoli e la società che ha presentato il progetto, la Italstage, sono alla ricerca di un’altra location per il corno.

 

Giorni decisivi in arrivo per il destino del “Corno”, la nuova installazione di Italstage per il Natale a Napoli, dopo l’esperienza di “Nalbero” del 2016.

Dopo aver appreso dell’orientamento negativo sulla collocazione alla Rotonda Diaz del soprintendente per le belle arti e il paesaggio Luciano Garella, e in attesa di un documento ufficiale della soprintendenza, il progetto di Pasquale Aumenta attende ora di conoscere il proprio destino.

Il 26 settembre ci sarà una conferenza di servizi per esaminare le possibili sedi alternative per la struttura di colore rosso e alta 60 metri: tra le ipotesi ventilate, in queste ultime ore, ci sarebbero la Stazione Marittima, Piazza Municipio o Piazza del Plebiscito.

Quest’ultima sarebbe l’unica che Italstage, a quanto si apprende, potrebbe prendere in considerazione visto anche l’ingente investimento che l’azienda si prepara a fare sull’istallazione il cui allestimento costerà circa un milione di euro. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO