La Corte Costituzionale dichiara inammissibili referendum su soppressione tribunali.

0
53

La-Corte-CostituzionaleI referendum sulla riforma della geografia giudiziaria sono inammissibili. Lo ha deciso – a quanto si apprende – la Corte Costituzionale.

I tre quesiti referendari erano stati promossi da cinque consigli regionali: Basilicata, Puglia, Sicilia, Abruzzo e Campania.

E puntavano all’abrogazione delle misure che hanno disposto la soppressione di 30 tribunali ordinari e corrispondenti procure.

Analoga iniziativa, avviata dalle stesse 5 Regioni nel 2013, era già stata dichiarata non ammissibile. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO