Alla corte del gusto, dal 5 all’8 dicembre al Castello Ducale di Marigliano.

0
47

Locandina-alla-corte-del-gusto LRNella suggestiva cornice del Castello Ducale di Marigliano, oggi sede dell’Ordine delle “Figlie della Carità di San Vincenzo de’ Paoli”, l’Associazione Culturale Terre di Campania organizza, dal 5 all’8 Dicembre 2015, la seconda edizione dell’evento  “Alla corte del gusto”.

Una quattro  giorni pensata per valorizzare e favorire la riscoperta delle tante eccellenze che, nei diversi campi, caratterizzano la regione Campania.

Gusto, arte, musica e cultura saranno protagonisti di degustazioni, laboratori, stand, mostre, concerti, spettacoli, incontri e dibattiti in un contesto urbano che però conserva ancora vivo il ricordo del suo passato.

L’idea nasce per celebrare la Festa dell’Immacolata, Festa dell’Accoglienza per eccellenza, che per l’occasione vede il Castello Ducale di Marigliano, luogo di aggregazione sociale durante il corso dell’anno, riscoprire il suo ruolo centrale nella comunità. Il motivo ispiratore dell’evento è, infatti, proprio il tema dell’eccellenza che, dopo la prima edizione, incentrata sulla valorizzazione delle tipicità eno-gastronomiche e agro-alimentari, viene ora esteso a tutti gli altri elementi che compongono la variegata offerta culturale della Campania. Luoghi, persone, mestieri, forme d’arte, musica, vanno a comporre un ricco programma che darà vita ad un lungo e coinvolgente evento, ricco di momenti di grande interesse adatti a tutti.

Si comincia sabato 5 dicembre con l’incontro-dibattito dal titolo “il sud che vince”, all’interno del quale Claudio Gubitosi, Ideatore e direttore artistico del Giffoni Film Festival e Francesco De Core, Caporedattore de Il Mattino e Scrittore incontreranno gli alunni dei locali istituti scolastici. Si prosegue in serata con la Cena di Solidarietà, le cui portate saranno preparate esclusivamente utilizzando i prodotti tipici campani. Questi ultimi saranno protagonisti anche di speciali laboratori di degustazione dedicati a olio, pane, vino e pasta. Alcuni laboratori saranno dedicati esclusivamente alla partecipazione dei bambini.

Da non perdere il laboratorio di domenica 6 dicembre, dedicato ai vini di Salvatore Molettieri e alla scoperta del territorio di Montemarano, dove essi hanno origine. In rappresentanza del comune irpino vi sarà anche una delegazione di esperti nel ballo della tradizionale tarantella montemaranese, che sarà insegnata la pubblico durante un esclusivo laboratorio.

Lunedì 7 dicembre spazio ai giovani talenti campani, con il live acustico, voce e chitarra, di Claudio Domestico, in arte Gnut: artista di grande valore, espressione e testimone della nuova leva cantautoriale napoletana.

La serata sarà accompagnata da degustazioni di birre artigianali. Durante tutto l’evento sarà possibile visitare il mercatino delle eccellenze: un percorso espositivo con aziende che metteranno in mostra i loro prodotti con possibilità di degustazione e acquisto.

Spettacoli per bambini, visite guidate, mostre d’arte e tante altre iniziative faranno da cornice all’evento che, si concluderà martedì 8 con il Concerto “donna madonna”, dedicato alla figura femminile, che vedrà la partecipazione straordinaria del Maestro Aleksander Gashi. Un evento da non perdere per riscoprire il valore di una terra, quella campana, che ha ancora tanto da offrire.

Per partecipare ai laboratori di degustazione e alla cena di solidarietà è indispensabile la prenotazione.

Scopri il programma completo sul sito web: www.allacortedelgusto.it

LASCIA UN COMMENTO