Cortodino 2018 dedicato al sociale, al via partnership con Ente Nazionale Sordi, dal 7 al 12 novembre a Torre Annunziata, presentazione lunedì 5 al Gambrinus.

0
194

Ottava edizione ricca di novità per Cortodino, il festival di cinema dedicato alla memoria del produttore Dino De Laurentiis. La manifestazione, che si terrà dal 7 al 12 novembre a Torre Annunziata, verrà presentata alla stampa lunedì 5 novembre alle ore 11:00 al Caffè Gambrinus di piazza Trieste e Trento a Napoli.

La novità 2018 è la partnership con l’ENS (Ente Nazionale Sordi) Campania, una collaborazione che consentirà anche ai non udenti di poter godere delle pellicole (in gara e fuori concorso) che verranno proiettate durante le maratone no-stop allestite nelle sei sale tra Torre Annunziata e Boscotrecase. “Andiamo insieme al cinema è il nome del progetto che ha l’obiettivo di promuovere la parità nella fruizione di un film – afferma Filippo Germano, direttore artistico – un genere di intrattenimento riservato solo alle persone abili. Bisogna favorire una nuova cultura del rispetto e dell’integrazione avvicinando due mondi ancora divisi, garantendo parità e diritti a tutti. Per questo motivo alcuni film verranno proiettati nel corso di questa ottava edizione completamente sottotitolati, permettendo anche ai sordi di godere della visione delle pellicole. Sono soddisfatto perché non solo la città di Torre Annunziata ma l’intero territorio vesuviano sta riconoscendo l’importanza culturale ed economica dell’iniziativa, attraverso gli accordi siglati con enti e associazioni di turismo. Mi auguro che l’impegno profuso nel progetto “Andiamo insieme al cinema” possa produrre presto i risultati sperati, riuscendo ad offrire ai non udenti la possibilità di usufruire, come tutti, delle sale cinematografiche. Altra novità di questa edizione è la formula “kermesse” che in pochi giorni contiene un programma ricco di eventi ed ospiti. La cultura è l’unica opportunità a cui può aggrapparsi un territorio bello ma, per certi versi, ancora infelice.”

Nel corso della “settimana del cinema” a Torre Annunziata previsti sette “Incontri d’autore” e due masterclass, una di animazione e una dedicata alla fotografia. Il 12 novembre poi, nel Teatro Politeama, la serata finale con le premiazioni e ospiti d’eccezione.

“Sono molto emozionata di partecipare a Cortodino – le parole della produttrice Carlotta Bolognini, presidente di giuria -. Mio padre è venuto diverse volte a Torre Annunziata ed ogni volta tornava a casa con il sorriso. Essere all’ottava edizione del festival e dare un premio a nome di mio padre Manolo Bolognini è un onore immenso”.

Carlotta Bolognini sarà presente come presidente di Giuria e presenterà “Figli del set”, documentario ideato, prodotto e sceneggiato da lei come omaggio al cinema. Un viaggio attraverso gli occhi dei figli di vari personaggi del set, con Ricky Tognazzi, Danny Quinn, Saverio Vallone, Fabio e Fabrizio Frizzi, Renzo Rossellini, Alessandro Rossellini, Simona Izzo, Claudio Risi, George Hilton e tantissimi altri con la voce narrante di Giancarlo Giannini.

Sabato 10 novembre al Liceo Artistico De Chirico nel corso di un incontro d’autore sarà presente Giuliano Montaldo, regista, sceneggiatore e attore. “Sono contento di intervenire al Cortodino Festival. Ho avuto il piacere di conoscere Dino De Laurentiis e di sapere chi era: Dino era un grande motore, un grande produttore cinematografico, un grande lavoratore. Una persona spiritosa. Ci è mancato presto, troppo presto: il cinema aveva bisogno di uomini come lui. Tutti fummo molto addolorati. Sono onorato dell’invito e di poter venire a Torre Annunziata per ricordarlo. Sarà un bel momento.”

IL PROGETTO CULTURALE

L’idea di allestire una rassegna internazionale di cinema dedicata alla memoria del produttore cinematografico “Dino De Laurentiis”, nativo di Torre Annunziata, scomparso l’11 novembre 2010, nasce come iniziativa che persegue obbiettivi di valorizzazione culturale e di promozione turistica del territorio.

I cortometraggi sono da sempre i primi lavori di cineasti che si cimentano nel campo audiovisivo e le opere dove si formano, facendo esperienza con produzioni di modesto costo, registi, attori, sceneggiatori, artisti e tecnici prima di spiccare il gran salto verso il grande cinema.

Ma i corti sono anche il racconto di storie di vita di registi affermati che a volte affidano alla brevità del film, messaggi di forte impatto sociale e profondità culturale.

In Italia si contano decine di festival e premi dedicati al cortometraggio, alcuni di grande valenza internazionale, a riprova della grande passione del nostro Paese per il cinema.

Il concorso CortoDino parte dalla volontà di ricordare e celebrare, nella sua città natale ed in termini non solo commemorativi, ma propositivi, la figura e l’opera di Dino De Laurentiis.

 

OBIETTIVI

Obiettivo centrale dell’iniziativa è quello di creare un’occasione di incontro, confronto e conoscenza di giovani filmakers che si affacciano nel panorama cinematografico, nel quale sicuramente rilevante è stato il segno lasciato dall’illustre torrese.

 

ALBO D’ORO dei presidenti onorari

Negli anni hanno sostenuto e presenziato il progetto Carlo Croccolo (attore), Tonino Pinto (giornalista e critico cinematografico), Manolo Bolognini (produttore), Carlo Poggioli (costumista cinematografico), Giacomo Rizzo (attore), Tommaso Bianco (attore), Ernesto Mahieux (attore), Nunzia Schiano (attrice).

 

PATROCINI E PARTNER

Al premio collaborano gli istituti scolastici superiori di Torre Annunziata, tra cui il Liceo Artistico Giorgio De Chirico che da alcuni anni ha attivato per i suoi allievi un “Laboratorio di cinema” e numerose associazioni culturali e proloco dell’area vesuviana: Pro Loco Oplonti, Pro Loco Trecase, Misericordia Torre Annunziata, ViviAmo Trecase, Ex Allievi Salesiani, Pro Loco Boscotrecase, Nuovo Vesuvio. Tra i partner anche l’associazione di imprese ricettive AREVOD Associazione Rete Vesuviana Ospitalità Diffusa.

Le presenze del mondo dell’associazionismo e della scuola costituiscono il segnale più evidente della finalità di raccordarsi con il mondo dei giovani, sicuramente i più sensibili, sia come fruitori, sia come autori, del genere “cortometraggio”.

Per “CortoDino 2018 VIII edizione” ha concesso il contributo la Regione Campania con la Legge Cinema n. 30 del 2016 ed hanno concesso il Patrocinio Morale i seguenti enti:

 

  1. a) Città Metropolitana di Napoli
  2. b) I comuni di Torre Annunziata, Boscoreale, Boscotecase, Trecase;

 

Sono partner di Cortodino i seguenti istituti scolastici di Torre Annunziata:

1) Liceo Artistico De Chirico;

2) Istituto Turistico Alberghiero Graziani;

3) L’I.C. Parini;

 

PROIEZIONI POPOLARI

La scelta di sottoporre al giudizio del pubblico i film finalisti consente di diffondere la cultura cinematografica attivando un vero e proprio processo di alfabetizzazione al linguaggio del cinema.

ANDIAMO INSIEME AL CINEMA

“Che stupenda colonna sonora!”. Uno dei tanti consueti commenti di spettatori soddisfatti all’uscita da una sala cinematografica. Ma non è così per tutti. Per molti lo schermo è uno scorrere di immagini silenziose, ovattate, prive di musica, rumori, voci. Per i sordi il cinema è ancora un mondo da cui sono esclusi, impossibile uscire per andare nelle sale e godere dei film recenti. Spesso sono costretti ad aspettare la sottotitolazione nei supporti DVD da guardare a casa, le sale non sono attrezzate, manca un’apposita legge che obblighi alla sottotitolazione tutti i film distribuiti nelle sale italiane, come già avviene in altri Paesi europei come la Francia, l’Inghilterra e la Svezia. “Cortodino”, da sempre attento alle tematiche sociali attraverso un’accurata selezione di contenuti delle opere presentate,  vuole aprire una breccia in una barriera ancora insormontabile attraverso il progetto “Andiamo insieme al cinema” con gli obbiettivi di  condividere cultura, promuovere la parità nella fruizione di un genere di intrattenimento riservato solo alle persone abili, favorire una nuova cultura del rispetto e dell’integrazione avvicinando due mondi, abili e disabili, ancora divisi, garantendo dignità e parità di diritti a tutti. “Cortodino” vuole portare insieme tutti al cinema.

Un ambizioso progetto partito con l’accordo siglato tra l’Associazione “Esseoesse” e l’ENS (Ente Nazionale Sordi). Un primo, piccolo passo. Inoltre, molte delle opere presentate in concorso e fuori concorso sono sottotitolate in italiano, proiettate durante i giorni della kermesse, permettendo anche ai non udenti una visione completa e godibile.

Anche quest’anno, con l’ottava edizione, Il Cortodino Film Festival continua il suo cammino, tra difficoltà e passione, idee e persone, incontri e personaggi, sempre fedele alla sua mission: promuovere e veicolare cultura, giovani talenti e opere attraverso il linguaggio cinematografico, con un occhio attento, come sempre,  anche ai giovanissimi nella sezione “educational” dedicata alle scuole.

L’ottavo appuntamento presenta un programma ricco di eventi, impreziosito da visite organizzate sul territorio per chi vuole cogliere l’occasione per conoscerne le bellezze paesaggistiche e culturali che incorniciano la kermesse, come una cartolina souvenir che lascia un piacevole ricordo e l’invito a ritornare.

Ringraziamo tutti coloro che continuano a credere in quest’avventura, ciascuno offrendo il proprio contributo per crescere insieme, con l’augurio di rivederci tutti l’anno prossimo con un’altra edizione ricca di novità, opportunità, cultura ed intrattenimento.

LASCIA UN COMMENTO