Cultura e Solidarietà, il progetto di Villa Betania, primo appuntamento venerdì 12 al Museo di Capodimonte.

0
110

villa betaniaPrende il via domani, venerdì 12 dicembre, con un evento presso il Museo di Capodimonte che vedrà coinvolto il personale dell’Ospedale Evangelico Villa Betania, il progetto “Cultura e Solidarietà” che si propone di sviluppare iniziative volte ad avvicinare la struttura sanitaria napoletana, ma anche gli operatori ospedalieri, al mondo della cultura. L’idea è di offrire alle persone e ai loro familiari, l’opportunità di accostarsi alla cultura nelle sue diverse espressioni: l’arte, la musica, il cinema, la lettura, la poesia.

L’iniziativa rientra nel più ampio progetto di cooperazione denominato “Cultura e solidarietà” tra la Fondazione Evangelica Betania e istituzioni, enti e associazioni culturali del territorio – afferma Cordelia Vitiello, Vicepresidente del Concistoro della Chiesa Evangelica Luterana in Italia e Consigliere d’Amministrazione della Fondazione Evangelica Betania – siamo convinti che l’umanizzazione della malattia, anche per i familiari, non consista solo nella vicinanza di medici e operatori sanitari e l’offerta di servizi sanitari ma anche nella possibilità di vivere altre esperienze, come quelle culturali, che aiutino a superare i momenti di difficoltà”.

Il progetto, che rientra in quello più ampio de L’Ospedale Solidale, parte con i dipendenti dell’Ospedale: medici, infermieri e operatori sanitari – coloro che quotidianamente sono a contatto con i pazienti – al Museo di Capodimonte, dove nell’ambito di un evento realizzato in collaborazione con l’Associazione Amici del Museo, gli ospiti visiteranno il percorso esperienziale “Il racconto della Natività in musica” a cui seguirà un concerto a cura del Coro della Chiesa Luterana di Napoli con il Duo musicale Angelo Ruggieri e Giuseppe Del Plato della Chiesa Luterana di Torre Annunziata. Attività anche per i più piccoli.

Le iniziative per il Natale promosse dall’Ospedale Evangelico Villa Betania proseguiranno sabato 20 dicembre con il Culto di Natale, che quest’anno sarà curato dalla Pastora Thesie Müller della Chiesa Valdese e Metodista di Napoli.

Nel pomeriggio dello stesso giorno appuntamento con la tradizionale Festa dei bambini, a cura dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) guidata dal dott. Francesco Messina. Al Centro Sociale Nitti di Ponticelli, come ogni anno, si ritroveranno gli ex pazienti della TIN dell’Ospedale e le loro famiglie per trascorrere un momento di festa e di allegria, ma anche di riflessione.

LASCIA UN COMMENTO