De Laurentiis: gli stadi sono pieni di droga. Giorgetti: Viminale vigila ma le leggi le fa il Parlamento.

0
168
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

“Il calcio inglese ha avuto una santa come la Thatcher mentre da noi il Ministero degli Interni dorme ed è assente da 20 anni e si nasconde dietro un dito, mentre noi abbiamo spacciatori di cocaina nei nostri stadi”. Così il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, al forum del Corriere dello Sport ‘Il calcio che vogliamo’.

“Parliamo dell’interruzione delle partite? Ci deve pensare il questore? Ma che ne sa il questore – aggiunge De Laurentiis – Paghiamo la Polizia senza che sia negli stadi, e avete anche inventato il problema degli steward che a volte sono collusi con la malavita. Questo è il Paese più corrotto del mondo”.

“Spacciatori in stadi? Probabilmente ci sono, temo che sia vero, ma il Viminale non dorme, fa quello che fa e con dei risultati ma c’e molto da fare. Noi abbiamo presentato proposte ad hoc ma il Parlamento ha preferito operare con norme ordinarie, ma magari servono interventi più incisivi”.

Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, a margine dell’ evento “Awords” organizzato dalla Lega serie A all’Ara Pacis, commentando le parole del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, in merito all’ordine pubblico negli stadi. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO