Dialoghi sonori, la Nuova Orchestra Scarlatti alla Chiesa dei SS. Marcellino e Festo.

0
30

Venerdì 14 novembre, ore 19.00, Chiesa dei SS. Marcellino e Festo (largo San Marcellino), secondo appuntamento dell’Autunno musicale 2014 della Nuova Orchestra Scarlatti, con un ricco programma di musiche per fiati che ha il suo centro di attrazione nella prima esecuzione italiana di Jebel Lebnan (Monte Libano), affascinante pagina per quintetto di fiati ispirata alla guerra in Libano, ricca di colori ed echi diversi, da Šostakovič al jazz, dal tango al klezmer che catturano immediatamente l’ascolto, opera di un astro in ascesa della nuova musica americana nato nel 1985, Mohammed Fairouz.

I Fiati della Nuova Orchestra Scarlatti eseguiranno anche Opus Number Zoo, ‘children play’ di Luciano Berio che impegna gli esecutori in una divertente performance tra musica e scena, e la celebre Serenata di un satellite di Bruno Maderna, gioco di ‘alea controllata’ in cui i musicisti reinterpretano ogni volta in modo nuovo gli spezzoni di note gettati a caso sulla partitura in un ‘opera aperta’ ricomposta ogni volta dall’ascolto del pubblico. Il programma si completa con il Divertimento per fiati in si bemolle maggiore di Franz Joseph Haydn e tre pezzi solistici: il raffinatissimo Narciso dalle Sei metamorfosi op. 49 per oboe solo di Benjamin Britten (oboe: Umberto D’Angelo), l’ipnotico Density 21.5 per flauto solo di Edgar Varèse (flauto: Tommaso Rossi), e un’inedita Suite per clarinetto solo che vedrà Gaetano Russo nella duplice veste di autore e interprete.

Mohammed Fairouz, classe 1985, è uno dei compositori più spesso eseguiti e registrati della sua generazione. Salutato dal New York Times come “un importante nuova voce artistica” e dalla BBC World News come “uno dei compositori di maggior talento della sua generazione”, Fairouz integra modalità mediorientali in strutture occidentali, con effetto profondamente espressivo. Le sue grandi opere, tra cui quattro sinfonie e un’opera lirica, fondono grandi temi geopolitici e filosofici con bravura e una marcata serietà d’intenti. La sua più recente sinfonia, L’ombra delle torri per ensemble di fiati, è stato descritto da Steve Smith del New York Times come “tecnicamente impressionante, sempre fantasioso e, nei suoi più bei tratti, commovente”.

Il suo repertorio comprende praticamente tutti i generi, tra cui opere, sinfonie, opere d’insieme, da camera e brani solistici, impostazioni corali e musica elettronica. Fairouz è descritto da Gramophone come “uno Schubert post-millennio”.

Mohammed Fairouz è stato recensito dal Wall Street Journal, Symphony Magazine, Strings Magazine,  New Music Box  e molti altri. Le opere di Fairouz sono pubblicate da Peermusic classica. Lui vive e lavora a New York City.

Per sapere tutto su di lui http://mohammedfairouz.com/

 

Prossimi appuntamenti:

sabato 22 novembre TANGO Museo Diocesano, ore 19.00

mercoledì 26 novembre NACHTMUSIK Chiesa SS. Marcellino e Festo, ore 19.00

sabato 29 novembre ECHI DI NAPOLI/1 San Lorenzo Maggiore, ore 19.30
sabato 6 dicembre ECHI DI NAPOLI/2 San Lorenzo Maggiore, ore 19.30
giovedì 18 dicembre MOZART Chiesa SS. Marcellino e Festo, ore 19.00
sabato 20 dicembre NATALE IN CORO San Lorenzo Maggiore, ore 19.30

 

Biglietti: San Marcellino e San Lorenzo Maggiore: Euro 12.00

Museo Diocesano: Euro 14.00

prevendita on line www.azzurroservice.net / prevendita abituali
vendita
botteghino il giorno del concerto, da un’ora prima
informazioni 
info@nuovaorchestrascarlatti.it / 081 410175

LASCIA UN COMMENTO