EatVesuvio, atto finale venerdì 10 ad Ercolano.

0
170
Villa Campolieto

Si conclude il prossimo 10 agosto nel Parco del Miglio D’Oro di corso Resina ad Ercolano la manifestazione che propone le eccellenze agroenogastronomiche e culturali del territorio con l’iniziativa “EATVESUVIO, storia, cultura, cibo e territorio”.

L’obiettivo è quello di valorizzazione del patrimonio culturale, identitario ed economico delle risorse e delle competenze produttive, oltre che culinarie, storico architettoniche, paesaggistiche ed ambientali.

Lo scenario è quello dei gioielli architettonici delle Ville vesuviane della Favorita e di Campolieto.

La manifestazione è curata da Ciro Iengo e promossa in partnership con Fondazione Ville Vesuviane, UNCI Agroalimentare e Museo Archeologico Virtuale con il patrocinio del Comune di Ercolano, del Parco nazionale del Vesuvio e della Casa di Tonia centro di accoglienza.

Protagonista il pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop, la “fresella” e il sugo, insieme ad altre eccellenze tipiche del territorio campano, dal formaggio Pecorino di Laticauda al Caciocavallo podolico fresco e “impiccato”, dal prosciutto di Pietraroja alla porchetta, dalla pasta di Gragnano al pane vesuviano, dai vini campani alla birra artigianale, con l’ partecipazione dell’ambasciatrice della Dieta Mediterranea Giovanna Voria e della Chef Maria Di Nuzzo dell’ Agriturismo Il Melograno di Durazzano.

Eccellenti anche le note musicali che allieteranno le serate della rassegna con concerti della affermata soprano Luz Del Alba Rubio, ambasciatrice della cultura di Punta dell’Est in Uruguay, insieme ad altre realtà musicali e di intrattenimento.

Durante tutte le giornate dell’EATVESUVIO, Villa Campolieto resterà aperta per i visitatori fino alle ore 23 Con un pensiero particolare alla Casa di Tonia – Fondazione In Nome della Vita Onlus andranno una parte degli incassi delle serate.
(ANSA).

LASCIA UN COMMENTO