“Enciclopedia Degli Scrittori Inesistenti”: la fantasia che diventa realtà.

0
45

di Mirella Sacino

L’Enciclopedia degli scrittori inesistenti, pubblicata dalla casa editrice Homo Scrivens e curata da Giancarlo Marino e Aldo Putignano, è una straordinaria opera di fantasia, un festival dell’immaginazione in cui trovano spazio biografie inventate di sana pianta e opere di scrittori immaginari.

Personaggi più o meno verosimili, che attraverso millenni e millenni, dall’inizio dei tempi ad una futura realtà fantascientifica, animano questo libro quanto mai bizzarro e spassoso: da Adamo, primo scrittore dell’umanità, ai robot letterati del futuro, dai popoli di civiltà antiche agli alieni giornalisti e scrittori, dal romanticismo ad insensate correnti poetiche. Diverte e stupisce scoprire la passione per l’idraulica dello scrittore mai esistito Mario Bross, le capacità letterarie di Anacleto, gufo affidato a Mago Merlino, o ancora l’attività del circolo culturale multietnico denominato Bunga-Bunga.

Le schede degli scrittori inesistenti sono redatte, come in ogni enciclopedia che si rispetti, in ordine alfabetico per cognome e, fuori dallo specchio del testo, una rubrica indica l’inizio della lettera corrispondente.

Un’antologia-enciclopedia compilata da circa centottanta autori esistenti più che mai, in carne e ossa,  che hanno sfidato la realtà dando vita a questo meraviglioso omaggio all’immaginazione. Una scatola delle meraviglie in cui è possibile imbattersi in storie divertenti, grottesche, ma in alcuni casi anche tormentate, in improbabili movimenti storico-letterari, correnti artistico-politiche, riviste mai pubblicate e case editrici mai esistite.

Siamo dinanzi a qualcosa di sorprendentemente nuovo, un’enciclopedia che rompe gli schemi della consuetudine. Qui la fantasia la fa da padrona, unica vincitrice è l’immaginazione e ciò non può che alimentare il piacere della lettura.

 

Mirella Sacino

 

LASCIA UN COMMENTO