Favorì latitanza del boss tifoso, DIA arresta noto gioielliere.

0
373
Dia: logo Direzione investigativa antimafia centro operativo di Catania/ Foto Dia

La DIA di Napoli ha arrestato il gioielliere napoletano Luigi Scognamiglio, titolare del noto marchio di orologi “Calabritto28”, con l’accusa di avere favorito la latitanza del boss della camorra Antonio Lo Russo.

Scognamiglio avrebbe dato supporto logistico e materiale al boss “tifoso” – fotografato a bordo campo durante alcune partite casalinghe del Napoli – durante il primo periodo della sua latitanza, mettendo a disposizione, fino alla fuga all’estero, un’abitazione in via Chiaia, a Napoli. Lo Russo, collaboratore di giustizia, è stato arrestato a Nizza, nel 2014, dopo 4 anni di latitanza. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO