Festa delle Attività in Proprio, martedì 9 a cura di METRO Italia.

0
146

METRO Italia dà inizio ai preparativi per “Festa delle Attività in Proprio”, nata per celebrare lo spirito imprenditoriale dei professionisti della ristorazione e dell’ospitalità che gestiscono attività indipendenti come bar, ristoranti, hotel, locali. Si tratta ormai della terza edizione dell’iniziativa dedicata a valorizzare l’Horeca e a diffondere l’abitudine di considerare il consumo alimentare fuori casa come un’alternativa sempre più frequente di convivialità. Lo scorso anno Festa delle Attività in Proprio ha coinvolto circa 8000 locali in tutta Italia e dunque l’aspettativa per un nuovo successo è alta.

“L‘offerta ristorativa in Italia negli ultimi anni è diventata sempre più flessibile e dinamica; questo è un ottimo indicatore dell’approccio imprenditoriale dei professionisti dell’Horeca, che sempre di più rispondono alle esigenze dei consumatori, anche a Napoli” afferma Tanya Kopps, CEO di METRO Italia.

“Festa delle Attività in Proprio nasce proprio per questo: grazie alla nostra iniziativa METRO può essere ulteriormente al fianco dei propri clienti incoraggiando l’incontro tra consumatori e imprenditori, nella giornata speciale del 9 ottobre”.

Napoli ha vissuto negli ultimi anni un’evoluzione dei consumi fuori casa che riguardano soprattutto la trasformazione delle pizzerie in locali gourmet che propongono la pizza preparata anche con farine particolari, presidi slow food e naturalmente specialità campane. Cresce sensibilmente l’asporto (+170%) e si profilano all’orizzonte nuove tendenze: il consumo di pesce crudo e quello di carne di altissima qualità. A Napoli e provincia i consumi fuori casa incidono per il’3,4% sui consumi fuori casa nazionali, percentuale che si traduce in un fatturato complessivo di 2.693.000 di euro, con una spesa media annua pro-capite di 692 euro.

L’intero comparto Horeca di Napoli e provincia conta 12.879 punti di consumo totali, suddivisi in: 4.786 bar, 4.372 ristoranti e pizzerie; 1.734 take away, 947 hotel, 592 gelateria e pasticceria, 319 Bar Trendy e Pub e 129 discoteche.

Questa fotografia dell’Horeca napoletano s’inserisce in un contesto più ampio come mostrano i dati Trade Lab più aggiornati. L’Italia è tra i cinque paesi europei che più spendono nel mercato del “fuori casa”, parliamo di oltre 80 milioni di euro all’anno, che corrispondono a ben il 34% dei consumi alimentari totali. Questo dato ci posiziona al terzo posto in Europa, davanti ai francesi con il loro 26,5% e ai tedeschi che si attestano al 26,8%. Si spende di più invece in Spagna e nel Regno Unito, con rispettivamente il 52,1% e il 43,2% della spesa alimentare totale.

Tornando all‘Italia, il dato più incoraggiante riguarda il trend dei consumi che cresce
progressivamente dal 2013 di oltre 4 punti percentuali. La tendenza dei consumi fuori casa non è omogenea su tutto il territorio, ma si differenzia per aree geografiche; seguendo la suddivisione per aree Nielsen: il Nord Ovest registra il più massiccio consumo fuori casa (€ 23.077.222) seguito da  Nord Est (€ 19.902.229), il Sud e le Isole (€ 19.895.355) e infine il Centro (€ 17.379.894).

Analizzando, invece, le singole regioni, la Lombardia è la prima per consumi fuori casa con il 17, 7%, seguita da Lazio e Veneto a pari merito con il 9,7%, da Emilia Romagna con il 9,3% e Toscana con il 7,7%.

La Campania si trova in settima posizione con il 6,1% dei consumi fuori casa rispetto ai
consumi alimentari totali.

METRO incentiva la promozione di questa giornata con una piattaforma digitale dedicata a Festa delle Attività in Proprio, in cui i professionisti Horeca possono creare e promuovere la loro offerta speciale.

Il servizio è gratuito e la pagina dedicata è www.festadelleattivitainproprio.it

Le conversazioni online su Festa delle Attività in Proprio saranno rintracciabili seguendo e usando gli  hashtag #loveownbusiness e #9ottobrenightout. Per seguire l’iniziativa visita il sito di METRO Italia

www.metro.it

LASCIA UN COMMENTO