Fuori Campo, rassegna cinematografica per i diritti umani a Napoli, Bologna e Firenze.

0
142

In questi giorni si sta chiudendo il bando di selezione della prossima rassegna cinematografica “FUORI CAMPO – Una rete per il cinema dei diritti umani” a cura di ARCI MOVIE e di COSPE Onlus con il sostegno del MiBACT e di SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura 2018”.

La rassegna itinerante si svolgerà tra metà ottobre e fine dicembre 2018, in tre diverse zone periferiche: l’area orientale di Napoli, la zona della Bolognina e della Cirenaica a Bologna e l’area nord di Firenze. La finalità di Arci Movie e Cospe è innanzitutto quella di promuovere, attraverso il cinema, il dialogo sociale e interculturale, il rispetto della diversità, la conoscenza e l’accettazione della pluralità, in una logica di incentivazione dell’inclusione e della coesione sociale. Accanto a ciò, la volontà è quella di dare spazio alle opere di giovani autori che fanno fatica a trovare circuiti di distribuzione attenti e capaci di mostrare i loro film.

Le 8 opere che comporranno la rassegna (tra film, corti e documentari) saranno selezionate con il bando pubblico in scadenza domenica 23 settembre e riservato ad autori under 35 italiani o stranieri residenti in Italia. La selezione è aperta a lavori cinematografici sui diritti umani, con focus sul diritto al lavoro, sui diritti ambientali, sul diritto all’abitare e sul diritto all’istruzione, nonché sulla realtà delle periferie, sulle storie di emarginazione e di violazione dei diritti umani.

Le opere vincitrici saranno comunicate entro la prima metà di ottobre e riceveranno un premio di 400 euro ciascuno per le proiezioni da realizzare negli spazi delle tre città in cui si svolgerà la rassegna. Gli autori parteciperanno ad alcune presentazioni dei film e ad incontri che prevedono il coinvolgimento della tre distinte comunità, a partire ovviamente dai giovani e dalle scuole.

“Fuori Campo” prevede anche matinée con gli istituti scolastici di Napoli, Bologna, e Firenze, e la composizione di un’apposita giuria di 15 studenti che visionerà i film selezionati ed assegnerà un “Premio giovani” del valore di 400 euro.

Alla rassegna saranno, infine, affiancati dei laboratori artistici rivolti proprio agli studenti delle scuole superiori, per affrontare il campo dei diritti umani e per fornire loro strumenti artistici per il racconto di situazioni di emarginazione e/o integrazione sociale.

“Fuori Campo” si concluderà con un evento finale da realizzare ad inizio del 2019, in cui saranno proiettati alcuni dei lavori selezionati ed assegnato il “Premio giovani”.

 

LASCIA UN COMMENTO