GdF assesta un altro duro colpo al business del falso, sequestrati un deposito a Napoli e due fabbriche in Provincia.

0
63

Nel quadro della costante attività di prevenzione e repressione del fenomeno della contraffazione, intensificata con l’approssimarsi delle festività natalizie in cui il mercato illecito registra un aumento della domanda e dell’offerta, le fiamme gialle del Comando Provinciale Napoli hanno condotto importanti interventi repressivi dell’industria del falso.

In particolare, militari del Nucleo Polizia Tributaria di Napoli hanno individuato, nei comuni di Boscotrecase e Poggiomarino, due opifici ed un deposito clandestino di accessori di prodotti di abbigliamento recanti i marchi contraffatti di numerose e note griffes, tra le quali: Harmont&Blaine, Louis Vuitton, D&G, Ralph Lauren, Armani Jeans, Blauer, Liu Jo, Prada, Nike, Adidas, Fred Perry. Sequestrati 180.000 accessori contraffatti o in corso di contraffazione, immobili utilizzati per la lavorazione e stoccaggio, nonché macchinari ed oltre 50 clichè.

In pieno centro a Napoli è stato inoltre individuato un grande deposito di “stoccaggio” di articoli di pelletteria riportanti i noti marchi: Louis Vuitton, Armani, Gucci, Fendi e Burberry contraffatti e pronti per essere immessi nel mercato del falso.

L’intervento repressivo ha consentito di rinvenire e sequestrare circa 20 mila pezzi tra borse, portafogli e cinture, oltre al sequestro del locale.

All’esito delle attività sono stati denunciati all’autorità giudiziaria quattro soggetti (2 italiani, un bulgaro e un senegalese), responsabili della produzione e del commercio dei prodotti contraffatti.

LASCIA UN COMMENTO