GdF scopre piantagione indoor di marijuana a Marano, un arresto.

0
253

Nell’ambito della costante attività di prevenzione generale e controllo economico del territorio, con particolare attenzione ai traffici illeciti di sostanze stupefacenti, finanzieri del Comando Provinciale Napoli hanno sottoposto a sequestro, nel comune di Marano di Napoli (NA), una piantagione “indoor” di marijuana allestita all’interno di un’abitazione.

In particolare, a seguito di un’autonoma attività info-investigativa nei confronti di un individuo che in più circostanze era stato notato con soggetti notoriamente dediti all’uso di sostanze stupefacenti, i finanzieri del Gruppo di Pozzuoli hanno effettuato una perquisizione all’interno dell’immobile in uso. L’ispezione dei locali ha permesso di scoprire che una stanza sotterranea dell’appartamento, di circa 40 mq, era stata allestita a serra artigianale ove erano presenti 198 piante di canapa indiana, di medio fusto, nonché un complesso impianto di illuminazione ed areazione usato per favorire la crescita.

Al termine dell’operazione, le fiamme gialle hanno sequestrato le piante, il locale, 350 grammi di sostanza stupefacente già essiccata e pronta per essere spacciata, tutti i dispositivi elettrici per creare artificialmente l’habitat ideale: 23 trasformatori, 19 lampade, 2 deumidificatori, 5 ventilatori e 2 filtri in carbonio.

Il responsabile, un cittadino italiano, a.a. di anni 37, è stato arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti ed associato alla casa circondariale di Napoli-Poggioreale.

L’attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza di Napoli sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a contrasto di un fenomeno connotato da forte pericolosità sociale.

LASCIA UN COMMENTO