I Giovedì di Lucio Amelio, il 18 al Museo Madre.

0
122

amelio-warhol city hall_foto_fabio_donatoIl MADRE, in omaggio al gallerista Lucio Amelio a cui il museo dedica la mostra in corso “Lucio Amelio. Dalla Modern Art Agency alla genesi di Terrae Motus (1965-1982).

Documenti, opere, una storia…” (fino al 9 marzo 2015), propone al pubblico I Giovedì di Lucio Amelio con un doppio appuntamento: Lettere a Lucio Amelio (ore 18:00, terzo piano) una visita guidata gratuita sullo scambio di corrispondenza tra  artisti, collezionisti, galleristi, critici, istituzioni culturali napoletane e internazionali e Amelio e CityHall@MADRE (dalle ore 19:00 alle ore 24:00, primo piano, Sala delle Colonne), serata musicale che cercherà di evocare l’atmosfera del famoso locale napoletano City Hall, crocevia di artisti internazionali, memorabile luogo dell’incontro organizzato da Lucio Amelio il 1 aprile 1980 tra Andy Warhol e Joseph Beuys.

Durante la visita guidata Lettere a Lucio Amelio, alle ore 18:00 (terzo piano), il Dipartimento di educazione del museo MADRE propone un reading di alcune lettere e  documenti in mostra come quelle che, tra il 1967 e il 1968, documentano il  rapporto del gallerista con Lucio Fontana, autore delle ben note opere Attese  e Concetti spaziali, che pochi mesi prima della sua morte mette a fuoco proposte e progetti, poi mai realizzati, che documentano l’interesse di Amelio nel voler portare a Napoli il teorizzatore dello Spazialismo. E ancora la collezione di lettere indirizzate ad Amelio, nelle quali l’artista James Lee Byars scrive di un progetto per Palazzo Reale a Napoli, associando alle parole disegni che trasformano questi messaggi in fragili ed impenetrabili lavori d’arte.

La visita guidata è gratuita. Info e prenotazioni 081 19313016.

Dalle ore 19:00 alle ore 24:00 (primo piano, Sala delle Colonne) la il programma musicale e le videoproiezioni di CityHall@MADRE cercheranno di ricreare le atmosfere e le suggestioni che hanno caratterizzato le notti di uno dei club underground più amati di Napoli.. Frequentatissimo dai personaggi più influenti della scena nazionale ed internazionale, il City Hall è lo storico locale napoletano aperto il 10 gennaio 1980 dall’imprenditore Dino Luglio e chiuso il 14 luglio 2001, che resta nell’immaginario collettivo il luogo per eccellenza in cui idee ed intrattenimento confluivano in uno spazio culturale all’avanguardia.

Si comincia con musica e videoproiezioni di Gianluca Viscovo (Napoli, 1974), capace di spaziare dalla break dance alla musica funk degli anni d’oro, senza trascurare la house music e l’acid jazz dei Galliano e dei Motherearth.

Protagonisti della serata anche il digital designer Fabio Catapano e il fotografo Giuseppe Santillo con il loro progetto Nonoia teso a realizzare arti generative e design contemporaneo, partendo dal presupposto che il mondo dell’arte è saturo di errori digitali e analogici che si rigenerano nel tempo.

La serata proseguirà con la dj set Venusalpha (Paola Testa): una giovane music selector napoletana. Viaggiatrice per passione e per lavoro riporta nei sui set una miscela esplosiva di suoni che hanno contaminato le sue esperienze. La sua ricerca si focalizzata sulla ripresa di brani anni ’20-’30 del panorama francese, italiano e brasiliano, di recente presta  attenzione alle nuove sonorità elettroniche e alla sperimentazione digitale soprattutto di produzione tedesca e canadese.

Chiude SSigilli: musicista, producer, regista, dj e visual artist sempre attento alla ricerca di soluzioni contemporanee e sperimentali. Autore delle performances Brain entertainment#2, Reuse Reduce Recycle. Socio fondatore della associazione culturale Intolab, di cui è dj resident.

Ingresso libero

Per informazioni (lunedì-venerdì, 09:00-18:00; sabato, 09:00-14:00):

Tel. + 39 081 19313016

Email info@madrenapoli.it

LASCIA UN COMMENTO