Il Mann e la Cina.

0
482

L’attività internazionale del Museo Archeologico Nazionale non soltanto è rivolta alle grandi realtà culturali europee, ma punta a stabilire proficue e sinergiche relazioni con nuove frontiere della conoscenza: tra queste, assume un ruolo di primaria importanza la Cina.

Il dossier “Il MANN e la Cina” sintetizza la proiezione dell’Archeologico verso il paese del dragone: il successo della mostra itinerante “Pompeii. The infinite life”, realizzata con reperti del Museo e visitata, in Cina, da circa due milioni di turisti in un semestre, la programmazione, dal 14 dicembre al MANN, dell’esposizione “Mortali-immortali.

I tesori dell’antico Sichuan”, la traduzione in cinese del videogioco “Father and son”, sono soltanto alcuni degli steps in cui si declina il dialogo osmotico con il mondo culturale orientale.

L’intervento, quest’oggi, del Direttore Paolo Giulierini al Tahie Forum 2018 di Beijing , ha ripercorso, con il pubblico e le istituzioni cinesi, i punti salienti di uno straordinario viaggio culturale, volto ad instaurare nuove simmetrie fra tradizioni solo apparentemente lontane.

Oltre due milioni di visitatori nei primi sei mesi: è il risultato ottenuto in Cina dalla mostra itinerante ‘Pompeii. The infinite life’ (fino al luglio 2019) realizzata con 120 opere del Museo Archeologico Nazionale di Napoli (terza tappa al Tianjin Museum da settembre) a conferma del sempre più forte legame tra il MANN ed il Paese del Dragone per la promozione del patrimonio culturale italiano ma anche di quello cinese in Italia, come ha spiegato il direttore Paolo Giulierini che ha partecipato al Tahie Forum 2018 di Pechino.

Il MANN ospitera’ dal 14 dicembre 2018 al 14 marzo 2019 la grande mostra “Mortali-Immortali: i tesori dell’antico Sichuan” , per la prima volta con completezza in Europa.

Nella missione in Cina anche la partecipazione con il MIBAC all’incontro “Tutela del patrimonio culturale e costruzione e gestione dei Musei” (Chengdu) e la firma di un protocollo d’intesa per la cooperazione sulla Conservazione e Valorizzazione del Parco Archeologico urbano Donghuamen.

LASCIA UN COMMENTO