Maltempo, allagamenti nel casertano, Castel Volturno e Casal di Principe allagate, senso alternato nel tunnel della Reggia di Caserta. De Luca lascia Expo per seguire la situazione da vicino.

0
146

20151015_allagamenti_casale2Allagamenti e disagi alla viabilità nel Casertano a causa della pioggia incessante che cade da questa notte. Decine le chiamate ai centralini del vigili del fuoco sebbene la situazione sia meno grave di qualche giorno fa: problemi si segnalano soprattutto a Castel Volturno mentre al momento il Volturno, monitorato costantemente, non ha raggiunto il livello di giovedì.

Nel capoluogo tunnel e sottopassi sono stati allagati dall’acqua: a via Ferrarecce il sottopasso è stato chiuso per alcune decine di minuti, mentre nel tunnel della variante Anas della “Reggia di Caserta”, le auto transitano in senso alternato; il traffico sulla superstrada è notevolmente rallentato anche a causa di un incidente, con i vigili urbani che stanno procedendo ai rilievi.

Nella frazione pedemontana di Tuoro il muro perimetrale di un’abitazione è crollato. (ANSA).

Nel corso della riunione operativa in Prefettura a Benevento con i  sindaci del Sannio e il capo della Protezione Civile nazionale Fabrizio Curcio, la Regione Campania, presente con l’ assessore alle Attività Produttive Amedeo Lepore e il direttore del Dipartimento della Protezione Civile Italo Giulivo, ha comunicato le decisioni urgenti assunte in giunta sull’emergenza alluvione nel Sannio. È partita la richiesta al Governo di stato di emergenza nazionale. Sono stati deliberati lo stanziamento di un milione di euro per l’ adozione di interventi urgenti e indifferibili e la richiesta al governo della deroga al patto di stabilità per gli interventi legati agli eventi calamitosi. È stato stabilito, inoltre, un intervento di somma urgenza per l’area industriale di Benevento, che sarà coordinato dal sindaco di Benevento.  su proposta della Regione sarà inviata una  colonna di uomini e mezzi della Protezione civile nazionale per affrontare l’emergenza.

“Abbiamo immediatamente approvato – ha dichiarato il Presidente della Regione Vincenzo De Luca – la richiesta di stato di calamità e concordato il rafforzamento delle strutture della Protezione Civile nelle aree colpite. Riconfermiamo il nostro sforzo eccezionale per venire incontro ai gravi danni subiti dalle imprese, a cominciare dal ripristino delle infrastrutture viarie”.

LASCIA UN COMMENTO