Medity Expò 2014, la risposta che mancava al Sud, appuntamento al 2015.

0
94

Una non fiera, non una mostra convegno ma un sapiente contenitore dove il concetto di sicurezza era sovrano, così come integrazione e innovazione. Un progetto quindi innovativo e coraggioso, in modo particolare per il Sud Italia. Dopo la prima edizione, gli organizzatori hanno recepito le varie indicazioni giunte dal comparto e l’evento ha imboccato la strada del successo. L’evento che si è tenuto nel Polo Fieristico A1Expò di Caserta, ha superato le attese, chiudendo con successo e grande apprezzamento da parte di visitatori e operatori.

Stiamo parlando di Medity Expò, l’evento che, andando oltre la definizione di fiera, ha rappresentato a tutti gli effetti un completo contenitore trasversale dei concetti di sicurezza, intesa nella sua accezione più ampia.

Giusta soddisfazione è stata pertanto espressa dall’Associazione Medity, presieduta da Antonio Razzano e dai promotori e partner: notevole l’afflusso dei visitatori, con un incremento del 40% di professionisti e operatori del settore, per un totale di oltre 4400 presenze.

La manifestazione, a cui va riconosciuto il merito di aver saputo dare voce a tutti, agli espositori, al mondo delle istituzioni e delle associazioni di categoria così come alle tante realtà, aziendali e non, coinvolte nel mondo della sicurezza, ha avuto un incremento di espositori del 25% rispetto alla precedente edizione. Tra le novità che l’hanno contraddistinta, il suo inserimento nel Calendario delle Fiere Nazionali e Internazionali della Conferenza delle Regioni d’Italia, sia per il 2014 che per il 2015. Questo ha consentito di far rientrare la manifestazione tra gli eventi finalizzati a potenziare e promuovere il Made in Campania e ha visto la presenza di un’area dedicata alla Regione Campania, con la partecipazione delle eccellenze del comparto. L’interesse che la manifestazione ha suscitato fin dal suo esordio, è stato confermato dai numerosi patrocini di Enti Locali (Regioni, Province e Comuni) di tutto il Centro Sud Italia, isole comprese, che hanno consentito di estendere la partecipazione dei visitatori, superando il limite geografico evidenziato dalla prima edizione.

Sicurezza urbana e privacy in primo piano sono stati due temi importanti dell’Expò.

La tematica della Sicurezza Urbana, uno dei fulcri dell’evento, ha avuto diversi momenti di approfondimento con anche il coinvolgimento di vari Enti Locali e il patrocinio di ANCI.

La tavola rotonda promossa dalla rivista a&s Italy e dal portale secsolution.com ha visto la partecipazione di relatori di spicco.

Toccato anche il delicato tema “videosorveglianza e privacy”, sempre organizzato dalla rivista a&s Italy e dal portale secsolution.com: fantastico il dibattito aperto con il numeroso pubblico presente che è andato abbondantemente oltre le tempistiche  concordate.

Le problematiche degli Istituti di vigilanza ed il loro rapporto con il Retail sono stati altrettanti temi scottanti trattati.

Il primo con la tavola rotonda organizzata da Vigilanza & Dintorni, parte di ESSECOME e Securindex.com, sulle sorti del DM 269 per il mondo degli Istituti di Vigilanza è stato il primo momento di confronto a livello nazionale tra le associazioni che rappresentano tutte le “anime” del settore, i cui esiti verranno successivamente approfonditi dagli organizzatori.

Il secondo, quello dei “talk show di Security for Retail Forum (SRF)”a cura di ESSECOME e Securindex.com, ha affrontato due temi fondamentali per la sicurezza del mondo della Distribuzione:  Cash management e cash handling per la sicurezza dei PDV e Integrazione tra sistemi di loss prevention, gestione magazzino e business intelligence.

Altro aspetto importante e peculiare da sottolineare di Medity, proprio per il suo essere stato il collettore di molti interessi e un validissimo momento di incontro e confronto, è stato il coinvolgimento del mondo della Formazione, Scuole e Università, con il Bando Medity Innovation. Questa opportunità ha reso attiva e propositiva anche la partecipazione degli studenti: sono stati assegnati riconoscimenti e premi a istituti scolastici di Sicilia, Calabria e  Campania e di altre regioni, anche del Nord Italia.

Le aziende espositrici hanno potuto presentare le proprie tecnologie e soluzioni in un’area dedicata che ha conferito all’evento anche uno spessore tecnico notevole. In primo piano le tecnologie domotiche, illustrate ai visitatori e agli operatori con attività informative e numerosi workshop, con particolare approfondimento all’utilizzo da parte di persone con disabilità, nonché tecniche di difesa personale di Taekwondo sotto la guida del M° Veronica di Rocco. In definitiva un evento a 360°, che con la sua formula, completa e originale, ha saputo attrarre qualche migliaio di visitatori, a cui l’organizzazione dà appuntamento all’edizione del 2015.

Medity Expò 2014, l’Expo dell’Integrazione oltre la Sicurezza, ha trattato Security, Building Automation, Safety, Energy, Electricity & Electronics e Difesa Personale.  Portale dedicato  www.medity.it

LASCIA UN COMMENTO