I Miserabili, la violenza sulle donne esposta al Madre.

0
46

La cornetta di un telefono, uno specchietto da borsa, collant strappati, persino una tutina di un neonato: sono tra i tanti oggetti lasciati nello ‘sfogatoio’, l’installazione artistica allestita per un giorno contro la violenza sulle donne al Museo Madre di Napoli nell’ambito dell’evento-interattivo ‘I Miserabili’ curato da Désirée Klain e Giuliana Ippolito che ha richiamato sabato oltre 500 visitatori. Gli oggetti e gli scritti entreranno a far parte del progetto itinerante. (ANSA).

LASCIA UN COMMENTO