Mostra su Leonardo da Vinci al Convento di San Francesco a Sorrento.

0
431

di Renato Aiello

Architetto, Ingegnere militare, creativo di prim’ordine, letterato e pittore sopraffino, scultore, meccanico, scienziato precursore e filosofo seppur homo sanza littere come egli stesso amava definirsi: quando bisogna definire Leonardo Da Vinci è sempre difficile trovare la parola o l’etichetta giusta. Il genio del Rinascimento toscano e italiano, famoso in tutto il mondo per la Monna Lisa conservata al Museo Louvre di Parigi (nonché per i manoscritti sparsi ovunque, dal Castello di Windsor in Inghilterra alla fondazione di Bill Gates che li comprò dallo Stato Italiano negli anni novanta) sarà in mostra fino al 5 novembre 2018 a Sorrento nel suggestivo Convento di San Francesco.

Al vernissage del 15 marzo 2018, giorno d’inaugurazione, hanno preso parte il Sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, il Padre Guardiano del Convento di San Francesco, Fra Antonio Ridolfi, il Rettore della Chiesa di San Paolo, Don Francesco Saverio Casa e una forte rappresentanza della cittadinanza, a dimostrazione del grande interesse per la manifestazione. Grande interesse ha suscitato la presentazione della mattonella di Leonardo, riproduzione del primo e unico dipinto autografato – l’unica altra firma autenticata del pittore è presente sul contratto del 1483 per il dipinto della Vergine delle Rocce – e datato da Leonardo da Vinci nell’aprile del 1471. Leonardo ritrasse se stesso, a soli 19 anni, con le fattezze dell’Arcangelo Gabriele. Il reperto originale è stato autenticato dalla Dottoressa Bonfantini, grafologa, presente all’apertura di giovedì 15 marzo. Per l’occasione è stata coniata un mese fa, e ha debuttato all’opening del 15 marzo, una moneta d’oro di misura mm 28×2 di spessore, nichel placcato oro 24 carati che, su richiesta, si può avere anche in oro 22 carati. In esposizione sono presenti le macchine realizzate artigianalmente dal Maestro Mario Paolucci, su progetti originali di Leonardo da Vinci, sia in scala che a grandezza naturale, tutte realmente funzionanti. Inoltre, saranno esposte riproduzioni dei capolavori e dei codici di Leonardo. La mostra, dal titolo Leonardo da Vinci – l’orgoglio italiano, ci consente di ammirare da vicino e utilizzare diverse macchine inventate dal grande genio di Leonardo da Vinci: ci saranno infatti macchine per il volo, come il predecessore del paracadute, una bicicletta, una sega idraulica e molte altre invenzioni. Ognuna delle riproduzioni, quadri, macchine e meccanismi esposti, è dotata di un Qr Code, (il classico codice a barre per telefonini moderni) che, inquadrato con un qualsiasi smartphone, restituisce le informazioni sull’opera: provenienza, epoca, ubicazione ed ovviamente una descrizione in più lingue. La mostra si completa con una serie di video multimediali e filmati, dal repertorio del National Geographic, sulla vita del Genio toscano, e una serie di pannelli illustrativi e descrittivi dei famosi Codici Vinciani, per un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo. Tutte le macchine sono funzionanti e possono essere toccate e provate, «per consentire un’intensa esperienza percettiva sensoriale attraverso cui attivare meccanismi emotivi e cognitivi», spiegano i curatori di Tappeto Volante, l’associazione che cura e organizza il percorso espositivo, soprattutto nella persona di Domenico Maria Corrado. Fino ad oggi la Mostra è stata allestita a Roma, Firenze, Milano, Matera, Salerno – in occasione lì della coincidenza con le Luci d’Artista, le luminarie natalizie salernitane rinomate oltre regione -, Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti, Sidney in Australia e Wenzhou in Cina.

Info e costi:

Il costo del biglietto è di 8 euro per gli adulti; 6 euro per i ragazzi da 4 a 15 anni, per gli over 65 per le scolaresche e per gruppi di almeno 20 persone.

Per un’ottimale fruizione della Mostra si consiglia vivamente la prenotazione.

Info e prenotazioni: 0818631581 – 3391888611 (anche WhatsApp) www.tappetovolante.org

LASCIA UN COMMENTO