Nati per Leggere, Diritti alle storie, fino a domenica 22.

0
93


Dal 14 al 22 novembre
ritorna la terza edizione della Settimana Nazionale Nati per Leggere, “Diritti alle storie!”, nove giorni di parole, immagini ed emozioni, condivise #abassavoce, avvolti tra le pagine dei libri.

Nati per Leggere ha scelto di celebrare il diritto alle storie nella settimana in cui ricorre la Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, per esprimere con un messaggio deciso e universale che “ogni bambino ha diritto ad essere protetto anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo, non solo dalla malattia e dalla violenza“, e le storie sono un mezzo di relazione, una fonte inesauribile di stimoli che, se offerti precocemente, incidono in modo significativo e profondo sull’itinerario di vita di un bambino. Nati per Leggere, tramite le storie e i libri si identifica così come un Programma di protezione dallo svantaggio socio culturale e dallapovertà educativa.
Durante la Settimana NpL i presidi regionali e locali Nati per Leggere sono invitati a organizzare momenti di letture e condivisione con i bambini e le famiglie, affinché il diritto alle storie sia garantito in primo luogo tra le mura domestiche e a scuola. Biblioteche, ambulatori, Punti Lettura, nidi, scuole dell’infanzia e altri presidi Nati per Leggere si popoleranno delle voci dei lettori volontari e delle pagine dei libri.

La Settimana Nazionale NpL verrà festeggiata anche “virtualmente” sulla pagina Facebook nazionale Nati per Leggere.

Come lo scorso anno la voce e le famiglie saranno protagoniste delle due iniziative per andare “DIRITTI alle Storie!”. #laprimavoce è la campagna video che invita a postare video della durata di 30” – 40” che li ritraggono, grandi e piccoli, in un momento di lettura condivisa. Come lo scorso anno una iniziativa particolare sarà riservata al 20 novembre, Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Dopo la targhetta “Qui abita una famiglia nataperleggere”, la redazione NpL proporrà un altro “segno distintivo” da richiedere sempre via mail (dirittiallestorie@gmail.com), per sostenere che Nati per Leggere porta un valore aggiunto tra le mura domestiche ed è un vettore di cambiamento per il territorio. Che cosa sarà questo misterioso oggetto?
Tramite la Settimana Nazionale, Nati per Leggere si propone di garantire che alle bambine e ai bambini non manchino mai da parte degli adulti tempo, voce e storie; e che ci siano in ogni città, in ogni paese, da nord a sud, sulle isole e sulle cime delle montagne, spazi riservati alle storie belle, di qualità, che nutrono e aiutano a crescere, da leggere tutti insieme, #abassavoce.

LASCIA UN COMMENTO