Neonato pretermine, (H)Open Day a Villa Betania lunedì 17.

0
131

villa betaniaIl 17 novembre, in occasione della Giornata Mondiale del Neonato Pretermine, l’Ospedale Evangelico Villa Betania di Napoli offrirà incontri informativi gratuiti ai genitori.

Una nascita prematura coglie sempre impreparati i genitori e incide profondamente nella vita personale, di coppia e familiare.

Paura, angoscia, incertezza per il futuro, sono diversi i sentimenti che assalgono i genitori, oltre a non conoscere a cosa andrà incontro il neonato.

Per questo l’Ospedale Evangelico Villa Betania, premiato per il 2014-2015 con due Bollini Rosa (il riconoscimento assegnato da O.N.Da, Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna alle strutture sanitarie che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili), lunedì 17 novembre offrirà incontri informativi gratuiti su ostetricia e neonatologia curati rispettivamente dall’Unità Operativa Complessa di Ginecologia-Ostetricia e dall’Unità Operativa Complessa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale.

I nati pretermine (i cosiddetti prematuri) sono in aumento e la Campania è una delle regioni dove ne nascono di più. Nel 2012 (ultimo dato disponibile) i nati pretermine sono stati 3.822 su 56.106, pari al 6,81%, ancora in aumento rispetto all’anno precedente (rapporto Cedap).

“Oggi si nasce più sicuri e si può crescere meglio” – afferma il dott. Francesco Messina, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Neonatologia e Tin dell’Ospedale e Presidente della SIN Campania  – “La tecnologia però deve andare di pari passo con una buona capacità organizzativa che permetta di razionalizzare la rete dei punti nascita regionali, spesso troppo piccoli e non attrezzati per l’emergenza e sovraccarichi di ricoveri a causa di gravidanze patologiche, superiori alle aspettative ed alle possibilità organizzative ed assistenziali attuali del Dipartimento materno-infantile. Occorre investire di più verso quelle strutture che possono garantire sotto ogni punto di vista il benessere della coppia madre/bambino e un’adeguata assistenza al parto”.

Dunque lunedì 17 novembre porte aperte all’Ospedale Evangelico Villa Betania ai genitori in attesa di un bambino allo scopo di informarli e sensibilizzarli sui rischi correlati al parto prematuro, le possibili patologie ma anche come affrontare questo evento. L’iniziativa (H)Open-Day, è realizzata nell’ambito del progetto O.N.Da e prevede un infopoint che sarà allestito in Sala parto ed una mattinata di incontri gratuiti.  In quelli curati da ginecologia e ostetricia dalle 10 alle 13 si parlerà di cura del neonato prematuro (prenotazioni al n. 0815912673), mentre in quelli curati dall’Unità di Neonatologia, dalle ore 10 alle 12, si imparerà come effettuare il massaggio neonatale (prenotazioni al n. 0815912338 ore 8-13).

L’Ospedale Evangelico Villa Betania si riconferma così un ospedale a “misura di donna”  con una serie di attività volte al sostegno dell’universo femminile, tra cui l’Ospedale Amico, che rientra nel progetto Ospedale Solidale, che prevede tra le altre attività, cure mediche, counseling e supporto psicologico per le donne, in particolare per quelle extracomunitarie e vittime di violenza.

Nei 18 anni di attività della Terapia Intensiva Neonatale, ha visto nascere ben 1200 bambini prematuri, di peso tra i 500 e i 1500 grammi e al di sotto di 30 settimane di età gestazionale, che oggi sono bambini e adolescenti sani.

LASCIA UN COMMENTO