Novembre al MADRE. Calendario delle mostre e degli eventi.

0
107

logo-madre-300x225Novembre è, al museo MADRE di Napoli (via Settembrini 79, Napoli). il  mese dell’inaugurazione della grande mostra dedicata a LUCIO AMELIO. Dalla Modern Art Agency alla genesi di Terrae Motus (1965-1982) – Documenti, opere, una storia… (22 novembre 2014 – 9 marzo 2015, opening: 21 novembre 2014, ore 19:00). Un’esposizione che ripercorre la storia di uno degli indiscutibili protagonisti della storia dell’arte contemporanea, che ha contribuito a rendere Napoli uno dei centri della ricerca e della riflessione artistica degli ultimi decenni a livello nazionale e internazionale. In mostra saranno esposti, oltre a una vasta selezione di opere di circa 50 artisti, anche un esteso e articolato corpus di più di 500 documenti storici, spesso inediti. Il Comitato Scientifico della mostra è formato da: Anna Amelio, Giuliana Amelio, Achille Bonito Oliva, Michele Bonuomo, Nino Longobardi, Giuseppe Morra, Paola Santamaria, Eduardo Santamaria, Angela Tecce.

Ma il mese di novembre presenta anche un fitto calendario di programmi didattici, incontri, dibattiti, proiezioni. Eccoli nel dettaglio.

  • Sabato 1 novembre, ore 17:00 (Fondazione Morra-Museo Nitsch, sala conferenze, Vico Lungo Pontecorvo 29, Napoli)

Poesia visuale a Napoli

 

Prosegue, nell’ambito di Progetto XXI, promosso dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, il secondo appuntamento di La scrittura visuale/La parola totale, ampio programma di mostre e incontri a cura di Giuseppe Morra, che indaga la storia della poesia visuale fra Napoli (la città protagonista a novembre), Genova, Milano, Firenze, Roma. Il progetto comprende una sezione riservata ai giovani artisti, PRE POST ALPHABET, a cura di Eva Fabbris e Gigiotto del Vecchio. Sabato 1 novembre (ore 17:00, Sala conferenze della Fondazione Morra-Museo Nitsch, Vico Lungo Pontecorvo 29, Napoli) incontro dibattito con Andrea Cortellessa e Aldo Tagliaferri.  Inoltre, in occasione del centenario della sua nascita sarà reso un omaggio a Emilio Villa a cura di Andrea Tomasetig. E infine, per lo spazio PRE POST ALPHABET, incontro con Vincenzo Latronico e Micheal Dean (Sala Conferenze, ore 21:00).

 

  • Lunedì 3, 10, 17 e 24 novembre, dalle ore 13:00 alle ore 15:00 (Caffetteria, primo piano)

MADReat, pausa pranzo al museo

Ogni lunedì sarà possibile fare una pausa pranzo al museo di arte contemporanea di via Settembrini, all’insegna della cucina tipica campana e, approfittando dell’ingresso gratuito al museo previsto ogni lunedì, visitare le mostre in corso  e la collezione permanente. Con soli 5 euro si potrà gustare un primo piatto della tradizione campana e un calice di vino, il tutto “condito” dalla musica di sottofondo di Lunare project collective dj_set.  Evento realizzato in collaborazione con Radio Capri.

Per informazioni (lunedì-venerdì, 09:00-18:00; sabato, 09:00-14:00):

Tel. + 39 081 19313016 

Email info@madrenapoli.it

 

  • Lunedì 10 novembre, ore 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano)

IDENTITÀ E TRASFORMAZIONE.

Conversazioni sul Medio Oriente e sul Mediterraneo

Iain Chambers, Celeste Ianniciello (“Gli archivi del Mediterraneo e i passaggi di Walid Raad”)

 

La mostra dell’artista libanese Walid Raad (in corso al MADRE fino al 19 gennaio 2015) è anche l’occasione per riflettere sulla complessa situazione geopolitica dell’area mediorientale. Per questo la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, in collaborazione con l’Università degli Studi L’Orientale di Napoli, propone un ciclo di incontri curati dal docente di Storia dell’arte contemporanea all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, Gianluca Riccio. Lunedì 10 novembre, dalle 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano) Iain Chambers, docente di Studi culturali e postcoloniali/Studi culturali mediterranei all’Università degli Studi di NapoliL’Orientale”, insieme alla ricercatrice Celeste Ianniciello, proporrà una riflessione che ci invita a ri-aprire gli archivi storici, culturali ed estetici della modernità, attraverso immagini provenienti dal Medio Oriente e dalla sponda asiatica, per condurci in un “viaggio” critico che approfondisca la cartografia politica e poetica del Mediterraneo e tracci una narrazione che sfugge dai consueti punti di riferimento.

 

  • Giovedì 13 novembre ore 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano)

MADREscenza, Diritto, Filosofia, Mondo dell’arte”

Stefano Catucci, Guido Candela, Giovanni Giuliani (Il doppio valore dell’arte. Identità, autenticità)

 

MADREscenza è il ciclo di incontri. seminari, conferenze e laboratori proposto dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee per comprendere la struttura e le dinamiche del mondo dell’arte contemporanea, con particolare riferimento, nel ciclo 2014-2015, agli aspetti giuridici ed economici. Giovedì 13 novembre, ore 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano), il filosofo Stefano Catucci, l’economista Guido Candela e il notaio Giovanni Giuliani, presidente della Fondazione Giuliani di Roma si confronteranno sul tema Il doppio valore dell’arte. Identità, autenticità. Il seminario mattutino (dalle ore 10:00, Biblioteca, primo piano) è a cura di  Vincenzo Santarcangelo.

 

  • Venerdì 21 novembre (ore 12:00, anteprima stampa, Biblioteca primo piano; ore 19:00, opening, terzo piano)

LUCIO AMELIO. Dalla Modern Art Agency alla genesi di Terrae Motus (1965-1982) – Documenti, opere, una storia…

 

  • Sabato 22 novembre, ore 17:00 (Fondazione Morra Greco, Largo Proprio di Avellino 17, Napoli)

Franco Vaccari. Fuori Schema. 1966-2002 (Film e video)

 

Sabato 22 ottobre alle ore 17:00, presso la Fondazione Morra Greco (Largo Proprio di Avellino 17, Napoli), a cornice della mostra personale di Franco Vaccari a Napoli – Rumori Telepatici (10 ottobre 2014 – 30 novembre 2014), organizzata dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee in collaborazione con la Fondazione Morra Greco, nell’ambito di Progetto XXI,  viene presentata l’intera rassegna di opere video e filmiche realizzate dall’autore tra gli anni ’60 e il 2000. Vaccari è uno dei primi video artisti italiani, presente per ben quattro volte alla Biennale di Venezia. L’evento Franco Vaccari. Fuori schema, 1966-2002 (Film e video), è curato da Claudia Zanfi, autrice dell’omonimo libro e dell’archivio video di Vaccari. All’incontro sarà presente l’artista.

 

  • Lunedì 24 novembre, ore 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano)

Presentazione del libro di Vincenzo Trione “Effetto città. Arte, cinema, modernità” (Bompiani)  

 

La metropoli contemporanea: un mondo dove si incontrano e si  sovrappongono geografie distanti. Uno spazio in cui ogni punto può essere collegato ad altri punti: non vi sono posizioni stabili, ma solo linee di connessione. Un’opera d’arte complessa, enigmatica, senza fine. Vincenzo Trione, docente di Arte e nuovi media e Storia dell’arte contemporanea all’Università IULM di Milano, nel saggio “Effetto città. Arte, cinema, modernità” (Bompiani), ripercorre una storia complessa e in perenne divenire, facendo dialogare teorie e opere, architettura e cinema, pittura e urbanistica.  Partendo da alcuni luoghi-simbolo (Parigi, Vienna, New York, Roma, Napoli) se ne analizza il ruolo che hanno avuto nel riconfigurare lo sguardo degli  artisti, tra molteplicità ed esattezza. In dialogo con l’autore lo scrittore Giuseppe Montesano. Letture di Tony Laudadio.

 

  • Mercoledì 26 novembre, ore 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano)

MADREscenza, Diritto, Filosofia, Mondo dell’arte”

Aristide Police, Stefano Rodotà, Anna Detheridge (Arte, Bene Pubblico, Bene Comune)

 

MADREscenza è il ciclo di incontri. seminari, conferenze e laboratori proposto dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee per comprendere la struttura e le dinamiche del mondo dell’arte contemporanea, con particolare riferimento, nel ciclo 2014-2015, agli aspetti giuridici ed economici. Appuntamento imperdibile quello di giovedì 26 novembre, ore 18:00 (Sala delle Colonne) con il giurista Aristide Police, il costituzionalista Stefano Rodotà  e il critico Anna Detheridge per discutere di Arte, Bene pubblico, Bene comune. Seminario mattutino per gli studenti (dalle ore 10:00 in Biblioteca, primo piano) a cura di  Vera Tripodi.

 

  • Venerdì 28 novembre, ore 18:00 (Sala delle Colonne, primo piano)

Presentazione dei libri “Geografie economiche” (Maretti editore) di Eugenio Tibaldi e “Acque chete. Sillabario delle basilari possibilità di esistere” (Mirror) di Mario Esquilino, nell’interpretazione di Tommaso Pincio e Eugenio Tibaldi

 

La Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, in collaborazione con la Galleria Umberto Di Marino, presenta due libri sull’urbanistica delle aree periferiche, dal punto di vista di Eugenio Tibaldi, artista attratto da sempre dalle dinamiche delle aree marginali. Vincitore del Premio Maretti/Valerio Riva Memorial, giunto alla sua IV edizione, Eugenio Tibaldi, in opere come Licola Pop Up, 2013, ha esplorato metodologie e temi che, con la curatrice Sabrina Vedovotto, sono documentate nell’importante monografia pubblicata da Maretti Editore dal titolo “Geografie economiche”. Il libro introduce alla ricerca di Tibaldi, nella sua cifra stilistica “caratterizzata dal rapporto tra arte, urbanistica, architettura; una ricerca che si concentra soprattutto sulle marginalità e sulle periferie anarcoidi dell’hinterland napoletano”, che quasi tutte le sue opere, e Licola Pop Up in particolar modo, rappresentano in maniera emblematica. “Geografie Economiche” sarà presentato da Eugenio Tibaldi e da Sabrina Vedovotto. Il secondo libro, “Acque Chete. Sillabario delle basilari possibilità di esistere” di  Mario Esquilino, nell’interpretazione di Tommaso Pincio e Eugenio Tibaldi, edito dalla Mirror e prodotto da Arte Contemporanea Picena, è l’opera conclusiva di un percorso che Eugenio Tibaldi ha condotto ad Ascoli per la realizzazione di Archeologia/Contemporanea_02, 2013, presso il museo archeologico del capoluogo piceno. Il libro completa il progetto Quiet Waters, serie di immagini fotografiche rielaborate e contaminate da disegni prodotti con l’utilizzo di software CAE (computer aided engineering) realizzate in siti produttivi smantellati dell’area industriale picena. Le immagini sono accompagnate da didascalie poetiche che seguendo l’ordine alfabetico, evocando figure di letterati e pensatori, voci del sillabario di un misterioso autore, Mario Esquilino, di cui lo scrittore Tommaso Pincio racconta genesi e significato. Per la presentazione di “Acque Chete”, interverrà Adele Cappelli, coordinatrice e responsabile per Arte Contemporanea Picena del progetto Archeologia/Contemporanea_02.

 

  • Domenica 30 novembre, dalle ore 10:30 alle ore 13:30 (Museo MADRE via Settembrini 79, Napoli)

Famiglia MADRE #2

 

Secondo appuntamento con Famiglia MADRE#2, un ciclo di incontri domenicali dedicato ai bambini e ai loro genitori per scoprire, insieme agli operatori didattici, la collezione del museo d’arte contemporanea MADRE di Napoli.

Attività gratuita – Ingresso al museo gratuito

Prenotazione obbligatoria, max 50 posti

Per informazioni (lunedì-venerdì, 09:00-18:00; sabato, 09:00-14:00):

Tel. + 39 081 19313016

Email info@madrenapoli.it

 

  • Per tutto il mese di novembre fino a lunedì 15 dicembre (piano terra)

Show_yourself@MADRE

 

Prosegue per tutto il mese di novembre l’esposizione delle opere dei dieci autori più votati sulla piattaforma web del contest Show_yourself@MADRE, promosso dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee e rivolto ad autori under 35 attivi in tutti i campi della creazione contemporanea (arti visive, letteratura, musica, danza, teatro, cinema, grafica, fumetto, design, architettura e altro). A cadenza settimanale, ogni mercoledì, presso sala “Show_Yourself @ MADRE” (piano terra), ogni autore presenta la propria opera. Il giorno 20 dicembre 2014 la giuria del contest decreterà l’opera vincitrice che entrerà nella collezione del museo Madre (Per_formare una collezione).

Per info: www.showyourselfatmadre.it

 

  • Per tutto il mese di novembre e fino al 19 gennaio 2015

THE MIDDLE SEA/IL MARE DI MEZZO. Immagini e racconti dal Mediterraneo. Lunedì e giovedì dalle ore 10:30 alle ore 18:00, mercoledì e venerdì, dalle 10:30 alle 14:30 (Mediateca, primo piano)

 

Prosegue per tutto il mese di novembre, fino al 19 gennaio 2015, in parallelo alla mostra di  Walid Raad Preface /Prefazione (sala Re_PUBBLICA MADRE e secondo piano), anche la rassegna video THE MIDDLE SEA/IL MARE DI MEZZO. Immagini e racconti dal Mediterraneo, organizzata in collaborazione con il network non-profit aMAZElab, Arte, Cultura, Paesaggio, fondato e diretto da Claudia Zanfi. Presso la Mediateca del museo (primo piano) è presentato un percorso sulle rive del Mare di Mezzo che tocca città, abitanti e territori, attraverso gli sguardi di alcuni tra i principali protagonisti dell’arte internazionale. Istanbul, Beirut, Atene, Tel Aviv, Tangeri, Tunisi, Marsiglia, Palermo sono alcune delle città individuate, viste in un approccio interdisciplinare che coinvolge artisti, architetti, fotografi e teorici. Tragitto verticale e orizzontale, fra il Mediterraneo e l’Europa, l’Oriente e l’Occidente.

 

Per informazioni (lunedì-venerdì, 09:00-18:00; sabato, 09:00-14:00):

Tel. + 39 081 19313016 

Email info@madrenapoli.it

LASCIA UN COMMENTO