Orchestra Napoletana di Jazz e Raiz in concerto per il Forum delle Culture domenica 26 al Teatro Mediterraneo della Mostra d'Oltremare.

0
79

Mario Raja e OnJPomigliano Jazz Festival 2009Il jazz è una forma d’arte che parla tante lingue. È un mezzo di comunicazione che supera le differenze di razza, religione, etnia e nazionalità.

Uno strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica, celebrato anche dall’Unesco.

Partendo da queste premesse, domenica 26 ottobre al teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare (ingresso viale Kennedy) va in scena alle 21 un concerto speciale dell’Orchestra Napoletana di Jazz diretta da Mario Raja, con ospite il vocalist Raiz.

L’evento è organizzato dall’Anci Campania nell’ambito del Forum delle Città Mediterranee (25-28 ottobre), progetto internazionale che rientra nel Forum Universale delle Culture di Napoli e Campania e che intende favorire le relazioni tra enti locali dei paesi del Sud Europa e dei Paesi arabi.

Diretta dal 2007 da Mario Raja, arrangiatore e compositore fra i più noti e apprezzati in Italia, l’ONJ è un ensemble che racchiude i migliori jazzisti campani, promosso da Pomigliano Jazz. Nel corso degli anni
ha dato vita a spettacoli differenti con grandi ospiti internazionali: Joe Lovano, Archie Shepp, Arto Lindsay, Richard Galliano, Randy Weston, Don Moye, Maria Pia De Vito solo per citarne alcuni.

Dal vivo presenta un repertorio incentrato su sorprendenti riletture di classici della tradizione napoletana
e interpretazioni di brani della canzone partenopea contemporanea. A tutte le composizioni, la scrittura di
Raja conferisce una spiccata originalità, combinando lo spirito iniziale con un’impostazione marcatamente
jazzistica. Il tutto lasciando grande spazio all’estro e alle qualità di improvvisatori dei solisti.

Mario Raja, Raiz e OnJPomigliano Jazz Festival 2009A Raiz il compito di innestare la sua voce verace e potente all’interno di alcuni dei nuovi arrangiamenti che
conducono verso tradizioni apparentemente lontane: araba, afroamericana, ebraica, latina, turca.

In scaletta capolavori di Raffaele Viviani come “Preludio Di Pulcinella”, “Tarantella segreta” e “L’Acquaiuolo” che abbracciano standard jazz come “Night In Tunisia” e “The Sheik Of Araby”. La “Caravan” di Juan Tizol che incontra la “Caravan Petrol” di Renato Carosone, “Tammurriata nera” di E.A. Mario, “Passione” di Libero Bovio musicata da Tagliaferri e Valente, ma anche brani di Pino Daniele (“Lazzari felici”, “I Say I Sto Cca”) e degli Almamegretta, “Sudd”, “Nun te scurdà”, “Fatmah”.

Alcuni dei quali inseriti nel recente cd “In Concerto”, lavoro discografico pubblicato da Itinera nel 2013.
Ad affiancare Raja e Raiz in questo “concerto per il Mediterraneo” ecco Marco Sannini, Matteo Franza e Nicola Coppola alla tromba, Alessandro Tedesco e Roberto Schiano al trombone, Annibale Guarino e Marco Zurzolo al sax contralto, Giulio Martino e Rocco Di Maiolo al sax tenore, Nicola Rando al sax baritono, Aldo Farias alla chitarra, Andrea Rea al pianoforte, Aldo Vigorito al contrabbasso e Giuseppe La Pusata alla batteria.

Inizio spettacolo ore 21.

L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. L’ingresso alla Mostra d’Oltremare, invece, ha il costo di 1 Euro.

LASCIA UN COMMENTO