Osservatorio sul mercato immobiliare: ripresa nel III trimestre 2014.

0
52

OMI_Nota_III_trimestre_2014_20112014 1E’ uscita la nota trimestrale sul mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate – Osservatotio sul mercato immobiliare relativa al terzo trimestre 2014.

Il mercato immobiliare italiano nel III trimestre 2014 torna a crescere, con un tasso tendenziale1 riferito al totale delle compravendite pari a +3,6%.

Come evidenziato in Tabella 1, che riporta i volumi di compravendita e le rispettive variazioni tendenziali, nel III trimestre 2014 il settore residenziale con 94.861 NTN guadagna, rispetto al III trimestre del 2013, oltre quattro punti percentuali e, come emerge dai dati presentati nei successivi paragrafi, le compravendite di abitazioni nelle città capoluogo recuperano quasi il 7%.

I settori commerciale (5.428 NTN, +9%) e produttivo (2.014 NTN, +1,6%) e le pertinenze (cantine, box e posti auto; 73.525 NTN, +2,4%) mostrano anch’essi tassi tendenziali positivi in questo trimestre. Rimane negativo il tasso tendenziale del settore terziario che, con 1.896 NTN, realizza una perdita del 2%.

 NTN  III trim 2013  IV trim 2013  I trim 2014  II trim 2014  III trim 2014
 Residenziale 91,083 108,804 98,403 107,595 94,861
 Terziario 1,935 2,798 2,134 2,182 1,896
 Commerciale 4,98 7,002 6,24 6,087 5,428
 Produttivo 1,983 2,902 2,129 2,443 2,014
 Pertinenze 71,836 91,784 77,429 84,094 73,525
 Altro 27,91 36,685 29,339 31,763 29,222
 Totale 199,727 249,974 215,674 234,164 206,945
 Var %  III trim 12-13  IV trim 12-13  I trim 13-14  II trim 13-14  III trim 13-14
 Residenziale -5,10% -8,00% 4,10% -1,00% 4,10%
 Terziario -11,70% -12,40% -10,30% -6,90% -2,00%
 Commerciale -8,10% -9,70% 4,70% -5,10% 9,00%
 Produttivo -9,40% -8,80% -0,80% 10,30% 1,60%
 Pertinenze -6,60% -7,40% -0,10% -5,10% 2,40%
 Altro -10,40% -5,70% -1,40% -8,50% 4,70%
 Totale -6,60% -7,50% 1,60% -3,60% 3,60%

 

Osservando l’andamento dei soli “III trimestri” di ciascun anno si evidenzia una serie storica con forti contrazioni del mercato in atto dal 2006 interrotte dal recupero, anche se di un solo punto, nel III trimestre 2011.

Nel terzo trimestre 2014 l’indice recupera quasi 2 punti rispetto al corrispondente numero indice registrato nel 2013.

Complessivamente, comunque, dal III trimestre 2004, la perdita accumulata è di circa il 45% e circa il 51% dal III trimestre 2005, nel quale si è registrato il picco dei volumi scambiati in un terzo trimestre (54,5 rispetto a 106,3).

Risulta evidente dal III trimestre 2006 un prolungato andamento mediamente negativo del mercato immobiliare, interrotto da segni positivi nei primi due trimestri del 2010, ma solo per le abitazioni, e negli ultimi due del 2011.

Nel 2012, le flessioni sono state fortemente accentuate in tutti i trimestri raggiungendo il massimo con la perdita del IV trimestre 2012 (quasi un terzo degli scambi, -29,6%).

Nel 2013 le variazioni, anche se tutte negative, rallentano in intensità e il 2014 si apre con un tasso tendenziale positivo anche per l’effetto di rimbalzo fiscale dovuto alla più favorevole aliquota dell’imposta di registro come spiegato nella scorsa nota trimestrale.

Dopo un II trimestre con tassi tendenziali nuovamente negativi, ma attenuati rispetto al 2013, il terzo trimestre si presenta con un rialzo deciso per il complesso del mercato immobiliare.

Il report completo.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO