Pharmexpo, grande successo per la IV edizione.

0
96

logopharmexpoUn successo di pubblico superiore alle aspettative ha segnato ieri sera la chiusura alla Mostra d’Oltremare della settima edizione di Pharmexpo, il Salone dedicato all’industria farmaceutica e al mondo della farmacia, organizzato da Progecta.

Il numero dei visitatori è cresciuto del 12% rispetto all’edizione dell’anno scorso, elevando così l’evento napoletano fra i pochi appuntamenti di rango nel settore che si organizzano in Italia.

A conferma di ciò, la presenza a Napoli dei massimi vertici nazionali e regionali di Federfarma, oltre a quelli degli Ordini dei Farmacisti di Napoli e delle altre provincie della Campania, che hanno fatto sentire la loro vicinanza ai protagonisti della manifestazione.

Al centro della discussione nel corso della tre giorni alla Mostra d’Oltremare, il nuovo ruolo della farmacia all’interno del Sistema Sanitario Nazionale, e la figura del farmacista che ha abbandonato il tradizionale aspetto del dispenser di farmaci prescritti per assumere quello di consulente e consigliere dell’utenza.

Non è un caso, lo spazio dedicato alla formazione ha  visto una grande affluenza ai corsi ECM, non solo di professionisti giunti da tutte le province della Campania ma anche da quelle delle regioni limitrofe, a dimostrazione della necessità per il farmacista di perseguire un constante aggiornamento professionale per stare al passo con i tempi.

Infine da registrare il boom di afflusso al Dental Village che, ospitato per il quarto anno in Pharmexpo, ha richiamato un gran numero di dentisti ed odontoiatri, anche in questo caso oltre le previsioni, all’interno dell’area dedicata, dove hanno potuto prendere visione delle novità mediche e tecnologiche sopraggiunte nel corso degli ultimi mesi.

“Un bilancio positivo quindi per il Salone della farmaceutica” commenta Angioletto De Negri, patron della Progecta, “in un momento non facile per il settore, non solo per motivi economici, ma che ha mostrato la volontà dei farmacisti e della farmaceutica di affrontare nuove sfide”.

LASCIA UN COMMENTO