Premonizioni. Cuma: un viaggio nel Mito. La Sibilla è tornata , performance ideata da Francesco Casale e Guido Liotti

0
178

La rassegna Premonizioni 2018 parte ufficialmente domenica 8 luglio alle 17,45 con La Sibilla è tornataL’evento, inizialmente annullato a causa del raid vandalico alla Stazione di Cuma, riunisce la magia dell’oracolo con un percorso attraverso l’area archeologica, l’Antro della Sibilla, il panorama del Belvedere, la Foresta ed il Tempio di Iside, dove si concluderà con una degustazione di prodotti a km zero. 
La Sacerdotessa di Apollo sarà nel suo antro dalle 18,00 alle 19,15 per la performance La Sibilla è Tornata, ideata da da Francesco Casale e Guido Liotti (direttore della rassegna Premonizioni): un percorso, tra suoni, voci, suggestioni visive, movimenti, musiche alla ricerca della Sibilla, a cui gli spettatori potranno chiedere un vaticinio per conoscere il proprio futuro. 

Dalle 20,00 nella Foresta di Cuma, presso il Faro Romano, si tiene il concerto di Giovanna Panza (voce) e Mariella Pandolfi (piano).
Le due artiste propongono un repertorio dedicato alla magia e alla natura al femminile, spaziando tra standard jazz, classici napoletani e brani del cantautorato italiano rivisitati.
Il consolidato duo, pur tenendo fede da molti anni a questa formazione, si esprime anche separatamente: la compositrice Mariella Pandolfi è reduce dalla pubblicazione del suo secondo album dal titolo Bye Bach blues, mentre la cantautrice Giovanna Panza nel 2012 ha pubblicato un Cd di brani originali dal titolo Amarangrè.

A seguire, brevi estratti del percorso teatralizzato È tempo di Incantesimi con prosa, danza, performance con trapezio a cura degli artisti de Lo Sguardo che Trasforma.
Con Marta Michetti,Livia Bertè, Roberto Cervone, Guido Liotti, Serena Esse, Nunzia Loffredo, Daniela Caporale, Anna Ragucci, Maria Colucci.

La serata si conclude – per chi lo desidera – nella Foresta con un aperitivo/degustazione a tema rigorosamente vegano e a kilometro zero (a cura di Cucina Clandestina)presso l’area attrezzata in corrispondenza del tempio di Iside.

L’evento nasce in collaborazione con i partner istituzionali: Direzione del area archeologica di Cuma, Parco Archeologico dei Campi Flegrei MIBACT, la Direzione Generale per le Politiche Agricole e Forestali della Regione Campania, la Rassegna Il bosco e la duna; e con le associazioni Cucina Clandestina, il Comitato Il Bosco e la Duna, la rete #savecuma, Gente Green.

L’appuntamento è alle 17,45 alla biglietteria degli Scavi. Il percorso si snoda attraverso luoghi mistici, legati alle nostre origini greche e offre scorci mozzafiato. 

LASCIA UN COMMENTO