Quando la sanità…diventa arte.

0
122

Sabato 20 dicembre, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Napoli Centro Storico” e la Fondazione Giambattista Vico, si è tenuto, nella Chiesa di San Gennaro all’Olmo, sita nella nota e caratteristica  strada dei pastori di via San Gregorio Armeno, il tradizionale concerto di Natale.

Un repertorio di canzoni classiche napoletane sono state  eseguite da un gruppo di medici accomunati  dalla passione per la musica e il canto.

Una suggestiva e al contempo divertente serata per omaggiare  Napoli e la sua secolare storia canora, come ha tenuto a precisare anche il Presidente dell’associazione “Medicina . ..  . in arteAntonio Vitale che svolge la professione di medico chirurgo ortopedico all’Ospedale Nuovo dei Pellegrini.

Ad accompagnarlo nella performance , Antonio Ruggiano collaboratore presso la U. O. di ortopedia dell’Ospedale dei Pellegrini, Leontina Alvano pediatra di base presso la Asl Napoli 3 , Arianna Morabito fisioterapista e Luigi Grosso chirurgo della spalla all’Ospedale San Gennaro.

lucrezia 2Emozionante è stata, invece, l’esibizione di Lucrezia Troncone, una bambina di appena dieci anni che ha eseguito con disinvoltura tre brani al pianoforte.

Un promettente futuro da pianista, per la piccola, che oltre alla musica, che studia da soli tre anni, coltiva anche la passione per la danza, frequentando i corsi presso la prestigiosa scuola di Fuorigrotta Artwell Ballet School.

Musica, canto e non solo, durante la serata la scrittrice e poetessa Luisa de Franchis, nonché collaboratrice in un centro di riabilitazione neuromotoria ha letto e interpretato alcune delle sue poesie.

 

 

Corinne Bove

LASCIA UN COMMENTO