Servono sforzi di marketing collettivo a livello produttivo e distributivo per far...

Servono sforzi di marketing collettivo a livello produttivo e distributivo per far crescere i volumi dell’ortofrutticolo.

0
25

Secondo Luca Granata, direttore generale del Consorzio Melinda (oltre 4000 produttori di meledella Val Di Non in Trentino) il comparto ortofrutticolo italiano gode di buona salute, ma servono sforzi di marketing collettivo da parte di produttori e distributori per incentivare il consumo di prodotti ortofrutticoli spingendo sulla corretta alimentazione.

Secondo Granata, intervistato da “Repubblica-OsservaItalia”, il calo dei consumi di prodotti ortofrutticoli  in Italia, che rimane tra principale produttore ortofrutticolo europeo non è legato alla qualità dei prodotti, quanto piuttosto al modo di venderli che comporta degli errori sia lato produzione, che distribuzione. E’ diffusa la convinzione che siano prodotti cari ma in realtà incidono sulla spesa delle famiglie per il 2.5%. Proprio questa percezione sta portando gli italiani a consumare meno prodotti ortofrutticoli e perdere le abitudini di sana alimentazione. E’ qui che deve intervenire il marketing. Il settore ortofrutticolo gode comunque di buona salute, potendo compensare il calo di consumi del mercato interno, con una quota crescente di esportazioni.

LASCIA UN COMMENTO