Slow Food Pisello centogiorni, presente a BaccalaRe e a Cap’Alice.

0
112

Il nuovo presidio Slow Food Pisello Centogiorni ha acceso un notevole interesse grazie al lavoro straordinario degli agricoltori, alle tante iniziative della condotta Slow Food Vesuvio e alla rete con i ristoratori e pizzaioli che ha funzionato molto bene.

La Condotta Slow Food Vesuvio ci informa dei prossimi appuntamenti con il Pisello Centogiorni che sta per esaurire il suo periodo di raccolta.

  • Dal 19 al 27 maggio a Napoli sul Lungomare caracciolo torna l’evento BaccalaRe e, tra i ristoratori partecipanti, Taverna Santa Chiara (di Napoli) proporrà un piatto con baccalà alla griglia su crema di Pisello Centogiorni. Dal Vesuvio il ristorante La Lanterna di Somma Vesuviana, celebre proprio per essere specializzato nelle ricette di baccalà e stoccafisso, sarà presente con la mitica parmigiana di baccalà, antico pomodoro di Napoli presidio Slow Food e melanzane. 
  • Giovedì 24 maggio a Cap’alice, l’enosteria tipica napoletana in via Bausan a Napoli, per Storie di Vini e Vigne, ha pensato un menù dedicato al Pisello Centogiorni: la semplicissima pasta e piselli, il modo migliore per assaporarli, agnello di Laticauda con pisello centogiorni e dessert. Prima della cena la giovane viticoltrice Teresa Bruno dell’Azienda Agricola Petilia, presenta e offre in degustazione diverse annate dei suoi Greco di Tufo e Fiano di Avellino. costo euro 30- informazioni e prenotazioni ai numeri 335 5339305  081 19168992

LASCIA UN COMMENTO